Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Fara Sabina elezioni comunali, l'ex fedelissimo di Basilicata Tony La Torre nella lista di Roberta Cuneo

  • a
  • a
  • a

Fosse un'operazione di calciomercato sarebbe sicuramente un “colpo da 90” quello messo in sesto proprio in queste ore dalla lista “Uniti per Fara”: nella lista che sosterrà la candidata sindaco Roberta Cuneo figurerà anche Tony La Torre, ex assessore e delfino politico di Davide Basilicata nonché esponente di spicco di Forza Italia al livello comunale e provinciale. La decisione è stata ufficializzata dallo stesso La Torre, che dopo un lungo periodo di riflessione comunica di “aver deciso di scendere in campo al fianco di Roberta Cuneo. Sono stati davvero molti i cittadini che in questo periodo mi hanno telefonato, scritto ed incontrato per le vie della nostra città che mi hanno chiesto a gran voce di presentarmi alle prossime elezioni comunali – scrive La Torre - E’ in primis sulla base di questo, e del mio percorso amministrativo e dei 20 anni messi a disposizione della politica e del territorio che ho deciso sostenere il progetto di Roberta Cuneo. Va proseguito, migliorato e terminato un progetto che parte da lontano e che ci ha visti in prima linea con largo consenso in questi ultimi 10 anni”.

La Torre non si esime dal commentare la situazione, per certi versi eccezionale, che lo vedrà schierato per la prima volta da avversario di Davide Basilicata e Marco Marinangeli, suoi alleati e colleghi politici per oltre un decennio. “Non nego che la situazione è particolare – prosegue l’ex assessore farense - trovarsi su sponde diverse da persone, miei colleghi, amici e persone da me stimate con le quali molto ho condiviso per due terzi della mia vita. Ma oggi più che mai la nostra comunità ha bisogno di una squadra esperta, preparata e che conosca i bisogni del nostro territorio. I progetti in cantiere ai quali ho lavorato hanno bisogno di vedere la luce. Per una città all'avanguardia, pulita, in crescita dove i nostri giovani sono in un momento di incertezza per il futuro c'è bisogno di amministratori presenti e pronti a cogliere le sfide che ci si presentano davanti. Io ci sono, come sempre, dalla parte della gente”.