Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Fara Sabina elezioni comunali, Spaziani (Pd) si sfila da Fara Merita: "Scelte incomprensibili"

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

Ne ha per tutti, nessuno escluso, l’ex candidato sindaco “in pectore” (il suo nome è stato per settimane sul tavolo della coalizione “Fara Merita”) Paolo Spaziani, che annunciando il suo ritiro totale dalla contesa elettorale punta il dito senza troppi giri di parole contro chi “ha ritenuto di dover individuare una nuova candidatura a Sindaco (vedi alla voce Vincenzo Mazzeo, ndr), provocando di fatto l’interruzione delle trattative per la costruzione di una alleanza larga che comprendesse il centrosinistra, il Ponte (con Daniela Simonetti candidato sindaco) ed il Movimento 5 Stelle”.

Trattative di cui lo stesso Spaziani, proprio su indicazione di quella coalizione che poi, improvvisamente, ha virato sulla scelta di Mazzeo. “Purtroppo, mentre si aprivano spazi per concludere positivamente una trattativa difficile - prosegue Spaziani - Fara Merita, con l’incomprensibile avallo del Pd di Fara in Sabina (di cui lo stesso Spaziani fa parte, ndr), ha ritenuto di dover individuare una nuova candidatura a sindaco, provocando di fatto l’interruzione delle trattative. Se non ci saranno cambiamenti dell’ultimo minuto, ancora una volta, le forze progressiste si presenteranno divise alle elezioni. Ritengo che il quadro politico che si sta delineando nel nostro campo, purtroppo, sia debole e privo di qualsiasi logica”.

Da qui la decisione di fare un passo di lato : “In queste condizioni, credo che la mia candidatura nella lista di Fara Merita non sia utile - dichiara l’ex consigliere di Fara Bene Comune - ma prima è doveroso fare un po' di chiarezza: non posso non sottolineare che all’interno della coalizione, alcuni soggetti (i quali nello scenario politico nazionale contano per il 2% e per poco più in quello locale) pur di affermare la loro strategia ‘studiata a tavolino’, durante la discussione sulla mia candidatura, hanno posto veti politicamente immotivati, anche utilizzando, non so quanto inconsapevolmente, forze che oggi sono addirittura scomparse dalla scena politica“. I riferimenti, neanche troppo velati, sono alle rappresentanze di Articolo 1 e di “SceltaLibera”, che mai hanno dato il loro assenso alla candidatura a sindaco di Spaziani. “Purtroppo, nel momento in cui sembrava possibile una sintesi, altri non hanno ritenuto di dover fare un passo indietro - prosegue ancora Spaziani - Ringrazio gli elettori per la maturità e la generosità mostrata anche di fronte a vicende incomprensibili e successivamente per il sostegno, la stima e la vicinanza che, in molti, mi hanno manifestato in questi giorni complicati”.