Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Quadri elettrici manomessi a Rieti, due quartieri al buio

  • a
  • a
  • a

Caccia al sabotatore seriale. Colpisce di notte e sceglie con cura i suoi obiettivi: le centraline elettriche della pubblica illuminazione. Da qualche settimana, infatti, si susseguono le segnalazioni di strade e interi quartieri improvvisamente rimasti al buio. Ma questa volta non si tratta di guasti alla rete elettrica ma vere e proprie manomissioni al quadro elettrico. Un guasto doloso che ha costretto l’amministrazione comunale a sporgere regolare denuncia “per danneggiamento del patrimonio” ai carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire agli autori. L’ultimo episodio in ordine di tempo si è verificato lunedì scorso e a restare al buio sono stati i residenti di via Sandro Pertini e di alcune vie laterali del quartiere di Campoloniano. Un episodio simile (quadro elettrico manomesso e fasi invertite) si era verificato qualche settimana prima per ben due volte a distanza di pochi giorni nel quartiere di Campomoro. Anche in quel caso i tecnici intervenuti per la riparazione avevano segnalato la manomissione.
“Purtroppo – ha spiegato l’assessore Claudio Valentini durante un intervento all’emittente Radiomondo – si tratta dell’ennesimo episodio ed anche in questo caso non è un atto vandalico ma un vero sabotaggio. L’autore o gli autori hanno dimostrato di essere dei professionisti, di avere dimistichezza con gli impianti elettrici perché hanno agito con cognizione di causa: hanno smontato il quadro elettrico e invertito le fasi, un lavoro che può fare solo un elettricista senza correre il rischio di rimanere fulminati”.
Ma per Valentini l’aspetto più “singolare” è che i sabotatori hanno agito praticamente sotto la propria abitazione e all’indomani di un suo intervento pubblico che aveva enfatizzato i lavori fatti dal Comune in questa ottica. Una coincidenza o una sorta di avvertimento? L’assessore per ora ci scherza su.
“Evidentemente il lavoro fatto per migliorare l’intera rete della pubblica illuminazione con l’installazione di punti luce a led che ha comportato un notevole abbattimento dei costi oltre a vantaggi per l’ambiente non è ancora stato digerito da chi, anche a livello politico, non avrebbe voluto e quindi vuole dimostrare che i nuovi impianti non sono poi così efficienti” sottolinea Valentini.
Quindi l’appello ai cittadini: “Se qualcuno ha notato movimenti strani o è stato testimone della manomissione si faccia avanti, verrà garantito l’anonimato della testimonianza e allo stesso tempo daremo una mano ai carabinieri che stanno svolgendo le indagini” conclude l’assessore al Bilancio, Claudio Valentini.