Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Movida Rieti, il prefetto chiede più vigili per il controllo

  • a
  • a
  • a

Via libera ma con la massima prudenza alla edizione post-Covid della Fiera mondiale del peperoncino in programma a fine agosto. E’ quanto stabilito in prefettura dal Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Giuseppina Reggiani con la partecipazione del sindaco di Rieti, dei vertici delle forze dell’ordine e del comandante provinciale dei vigili del fuoco. Come detto nel corso dell’incontro è stato esaminato, alla presenza del rappresentante dall’Associazione “Rieti Cuore Piccante”, il progetto relativo allo svolgimento della Fiera del peperoncino. Il prefetto ha rinnovato l’invito alla massima prudenza e cautela nell’organizzazione delle manifestazioni pubbliche all’aperto, al fine di preservare il territorio reatino dal possibile fenomeno di ritorno dell’emergenza pandemica. Il sindaco Cicchetti ha assicurato, anche nella sua qualità di autorità sanitaria locale, il massimo impegno dell’amministrazione comunale al fine di individuare, d’intesa con gli organizzatori, tutte le possibili soluzioni operative volte all’osservanza delle regole per prevenire la diffusione dal contagio da coronavirus. Nell’incontro è stato anche posto l’accento sulla cosiddetta “movida” del centro storico. Al riguardo il prefetto ha richiesto al sindaco di Rieti una maggiore collaborazione della polizia locale nell’attività di controllo del territorio a supporto delle forze dell’ordine, e l’adozione di ogni provvedimento ritenuto opportuno per evitare assembramenti e azioni di disturbo della quiete pubblica. Il prefetto ha fornito indicazioni alle forze dell’ordine affinché in questo periodo di vacanze sia rafforzata la vigilanza sulla rete viaria provinciale e svolta un’efficace attività di prevenzione e contrasto dei comportamenti pericolosi alla guida.