Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, partono i lavori per la sistemazione delle piazze Oberdan e Mazzini

Paola Corradini
  • a
  • a
  • a

Due dei punti più centrali della città ritorneranno, almeno in parte ad avere la loro dignità. Sono infatti iniziati i lavori, affidati il 3 luglio scorso, attraverso gara telematica, per il ripristino del rivestimento delle sedute di Piazza Oberdan e Piazza Mazzini. Sedute che, da tempo ormai, erano letteralmente ridotte a pezzi offrendo un'immagine tutt'altro che dignitosa oltre che essere diventate pericolose per l'incolumità pubblica. Da qui la gara bandita dal V settore a metà giugno e poi l'assegnazione ad una ditta di Cittaducale che provvederà alla sistemazione delle sedute stesse. Per prima cosa si provvederà ad una verifica statica e strutturale dei rivestimenti e, dove sarà necessario, si procederà alla rimozione delle lastre rotte o distaccate dalla base, alla sistemazione della struttura sottostante per poi passare alla sostituzione con nuove lastre di marmo. L’assessorato ai Lavori pubblici guidato da Antonio Emili ha stanziato 20 mila euro, “al fine di mettere in sicurezza e di restituire vigore architettonico ad uno dei tratti più pregevoli e più in uso del centro storico cittadino”. “Con l’avvio dei lavori di ripristino di Piazza Oberdan – dice l'assessore Emili - la Giunta Cicchetti consolida l’impegno profuso nella più generale opera di riqualificazione dell’intero panorama urbano, a beneficio del quale l’Assessorato all’Urbanistica ed ai Lavori pubblici ha adottato le delibere di attuazione della legge sulla rigenerazione urbana e si accinge ad incrementare le risorse destinate al rifacimento della rete viaria con un investimento senza precedenti. Andiamo avanti quindi con la battaglia intrapresa contro il degrado del tessuto urbano con l'intento di promuoverne il rilancio nell’ottica di una virtuosa opera di manutenzione del territorio”. Un primo passo verso il ritorno di un centro storico diverso e più curato, sperando che presto si getti un occhio anche al recupero della pavimentazione delle due piazze e che i vandali che ultimamente hanno rialzato la testa capiscano che ciò che distruggono per divertimento è un bene comune.