Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Fara Sabina, successo per la prima presentazione di "Private"

  • a
  • a
  • a

Fara in Sabina, grazie a “Infinite Letture” che ha curato in modo impeccabile l'organizzazione, è stata la location suggestiva e magica che sabato pomeriggio, nel monastero delle Clarisse, ha ospitato la prima presentazione ufficiale del libro “Private. Venti giornaliste nel tempo sospeso” edito da Funambolo Edizioni e scritto a “quaranta mani” da venti giornaliste che hanno raccontato il loro lockdown attraverso le loro storie da “recluse” e mettendo a nudo la loro anima e il loro sentire riuscendo a regalare a chi legge il loro lato più privato durante la reclusione dovuta alla pandemia da Covid-19. Moltissimi i presenti che hanno ascoltato dalla voce di alcune di loro – Paola Cuzzocrea, Raffaella Di Claudio, Francesca Dominici, Alessandra Pasqualotto, Maria Luisa Polidori, Monica Puliti, Francesca Sammarco, Stefania Santoprete, Elisa Sartarelli e Sabrina Vecchi – come è nato il libro e le storie che ognuna ha raccontato. A condurre l'incontro Daniela Simonetti.

Un lavoro di squadra che ha ribadito come le donne che si uniscono e fanno rete, possono superare ogni ostacolo mettendo il proprio lavoro a disposizione di altre donne, alle quali la quarantena non ha imposto solo piccoli disagi, ma difficoltà insormontabili, violenza e pericolo. Per questo la scelta comune è stata quella di devolvere una parte del ricavato delle vendite al Telefono Rosa, la prima associazione, tutta di donne, che dal 1984 si batte contro la violenza di genere. Il libro, uscito il 22 giugno, è già in ristampa perché il successo, non  soltanto per la causa benefica, è stato grande. Moltissimi gli incontri in calendario. Il prossimo appuntamento è per il 18 luglio a Passo Corese e poi il 25 la presentazione a Rieti