Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Monterotondo, regole uguali per tutti i locali del territorio. I nuovi orari

Il sindaco Riccardo Varone ha firmato la nuova ordinanza

Matteo Torrioli
  • a
  • a
  • a

Cambiano le regole a Monterotondo sull’apertura e chiusura dei pub presenti su tutto il territorio comunale. Dopo lo sfogo della titolare di un locale del Centro Storico, costretta a chiudere in anticipo rispetto ai locali che si trovano all’esterno del Borgo, il sindaco Riccardo Varone ha emesso una nuova ordinanza che rende omogenee le regole in tutto il Comune. Da Lunedì 29 Giugno “tutti gli esercizi commerciali e tutti i pubblici esercizi situati sul territorio del Comune di Monterotondo, nonché tutte le forme di somministrazione alimenti e bevande tramite distributori automatici, cessano le loro attività non oltre le ore 24:00 dalla Domenica al Giovedì, e non oltre le ore 01.00 il Venerdì ed il Sabato” fatta esclusione delle farmacie, parafarmacie, aree di servizio e attività di vendita di prodotti di gastronomia di produzione propria, “con divieto per quest’ultimi di somministrazione e di vendita di bevande alcooliche e superalcoliche" .

Cambiano anche le regole per la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche da asporto, che cessano “non oltre le ore 22.00 dalla Domenica al Giovedì e non oltre le ore 23.00 il Venerdì ed il Sabato”. Da lunedì tutti gli esercenti dovranno anche pulire ed igienizzare gli spazi esterni, non potranno vendere bevande in contenitori in vetro e dovranno fare attenzione e svuotare costantemente i contenitori per i mozziconi di sigarette. Permane infine il “divieto assoluto di svolgere qualsiasi attività sonora e musicale dal vivo sotto ogni forma all’interno e all’esterno dei locali, salvo l’utilizzo di musica di sottofondo esclusivamente all’interno dei locali nei limiti consentiti dalla legge e comunque non udibile all’esterno”. Inoltre, dopo le denunce di alcuni cittadini del Centro Storico, è stato deciso di chiudere il “Giardino del Cigno” “dalle ore 20 dal lunedì alla domenica per garantire il corretto decoro delle aree verdi e delle aree monumentali”