Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Borgorose, cunicolo storico sepolto tra i rifiuti. Scoperto dopo bonifica via dei Colli

Continuano i lavori di recupero ambientale dell'area

Francesca Sammarco
  • a
  • a
  • a

Incredibile ma vero. Cos’è quel cunicolo ‘a una luce”? Non sembra risalire all’epoca romana, forse è una delle prime sistemazioni carrabili del Regno d’Italia realizzate tra il 1862 e il 1888 sulla strada Cicolana, un chiavicotto stradale per far defluire le acque piovane sulla vecchia provinciale. La bonifica di Via dei Colli prosegue da oltre venti giorni e non finisce di stupire e indignare: “il lavoro va avanti e più passano i giorni e più ci rendiamo conto di quanto la situazione fosse grave: i rifiuti avevano sommerso importanti opere del passato” commenta il sindaco Mariano Calisse.

Nel nostro Paese è quasi normale sospendere lavori per sopraggiunti ritrovamenti archeologici, quando si costruiscono opere pubbliche. Anche recentemente in occasione degli scavi per la fibra ottica sono emersi vecchi tratti di fognatura risalenti al periodo romano, sia nella frazione di Torano che a Borgorose capoluogo, proprio davanti alla sede del Comune. Quello che è meno normale è ritrovare reperti antichi, nascosti dall’immondizia: testimonianze della storia, ma non solo: una volta ripulite, come in questo caso, possono tornare a svolgere la loro originaria funzione, utile in un territorio a rischio idrogeologico. La strada corre parallela alla superstrada Rieti Torano, inizia a Collefegato e sbuca sulla Marsicana nei pressi del casello Valle del Salto della A24, ai piedi del Velino e della Riserva Montagne della Duchessa ed è un bellissimo percorso, da tempi ormai immemorabili trasformato in discarica abusiva dall’inciviltà, oggetto di critiche di cittadini, ambientalisti e di tutte le forze politiche che si sono succedute. Finalmente è finita, con un progetto del Comune e della Provincia, ognuno per le proprie competenze (il costo per la sola rimozione dei rifiuti è di 130 mila euro circa che avrebbero potuto avere migliore destinazione). Nella riqualificazione sono previste illuminazione, telecamere, diradamento boschivo, pista ciclabile.