Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Rieti, bilancio della Guardia di Finanza: nel 2019 recuperati oltre 35 milioni di tasse evase

Sono 29 le persone denunciate per reati fiscali

  • a
  • a
  • a

A Rieti si è celebrato 246esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza. Durante una cerimonia ristretta al comando è stato fatto il bilancio operativo del 2019 e dell'emergenza Covid-19.

Nel 2019 la guardia di Finanza di Rieti ha eseguito in totale 2.198 interventi operativi e 210 indagini delegate dalla Magistratura ordinaria e contabile in tutti gli ambiti della missione istituzionale del Corpo.  Nel settore del contrasto all’evasione ed alle frodi fiscali, nel 2019 sono state concluse 21 indagini di polizia giudiziaria, cui si aggiungono 143 fra verifiche e controlli a tutela del complesso degli interessi erariali comunitari, nazionali e locali. Sono stati recuperati 35.382.512 euro sottratti a tassazione.

 

Cifre, queste, che danno il senso dell’intensificazione delle attività della GdF di Rieti contro i più gravi fenomeni di illegalità economico-finanziaria. Interventi mirati, indirizzati nei confronti di target accuratamente selezionati grazie ad attività di intelligence, al controllo economico del territorio e ad analisi di rischio, ulteriormente migliorata, quest’ultima, in ragione della potenziata interazione tra le banche dati a disposizione e all’introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria.

Denunciati 29 soggetti responsabili di reati fiscali, la cui quasi totalità riguarda i più gravi illeciti di emissione di fatture per operazioni inesistenti, occultamento di documentazione contabile e dichiarazione fraudolenta. Sono state sequestrate disponibilità patrimoniali e finanziarie per il recupero delle imposte evase nei riguardi dei responsabili di reati fiscali per 2.300.136 euro.

Il controllo economico del territorio (1.803 interventi), che punta a prevenire e contenere fenomenologie evasive diffuse che, seppur di minore livello, potrebbero essere sintomatiche di violazioni di maggiore entità, è stato assicurato attraverso attività speditive, tra le quali i 1.283 interventi in materia di scontrini e ricevute fiscali, 399 controlli sul trasporto delle merci su strada (di cui 112 nel settore della circolazione dei prodotti sottoposti ad accise) e 49 controlli in materia di indici di capacità contributiva.