Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Venti anni fa l'incidente dell'elicottero Drago 56, morirono 5 vigili del fuoco

Tra le vittime Gino Del Zoppo di Rieti e Antonio Marcheggiani di Mentana

  • a
  • a
  • a

Il 19 giugno 2000 avvenne la tragedia dell’elicottero Drago 56, caduto a Forcelle, tra Vicovaro e Roccagiovine vicino Roma, durante un’operazione di salvataggio di padre e figlio che si erano persi durante un’escursione sui Lucretili.

Furono cinque le vittime: il capo reparto Paolo Martinelli (47 anni, di Roma), i capi squadra Gino del Zoppo (37 anni, di Rieti) e Fabio Petrazzi (37 anni, di Roma), il vigile permanente Massimo Frosi (32 anni, di Roma) e il volontario di Protezione civile Antonio Marcheggiani (45 anni, di Mentana). L’elicottero cadde dopo aver urtato i cavi dei tralicci dell’alta tensione.


Venerdì 19 giugno, in occasione del 20esimo anniversario, sono ricordate le vittime con la deposizione alle ore 9 di una corona sul Cippo dedicato ai caduti sul luogo dell’incidente, alla presenza del Capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco Fabio Dattilo.