Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Anche a Rieti l'onda della protesta del Black Lives Matter. Presidio Anpi in piazza Cesare Battisti

Cosmo Bianchi: "Lotta al razzismo è un discrimine di civiltà"

Paola Corradini
  • a
  • a
  • a

Anche Rieti a sostegno del movimento mondiale Black Lives Matter con la manifestazione organizzata nel pomeriggio del 18 giugno in piazza Cesare Battisti dalla sezione reatina dell’Anpi. “Razzismo e diseguaglianze, i due fili della rabbia” il tema del sit in che ha visto la partecipazione di associazioni, sindacati e molti giovani.
“La sollevazione generale, violenta e non violenta, afroamericana e non, di uomini e donne - dice Cosmo Bianchini presidente Anpi - la protesta condivisa, la rabbia non è la stessa per tutti. Perché i due fili che si intrecciano sono soprattutto la rabbia per il ripetersi degli omicidi di afroamericani e l’esasperazione per una condizione sociale precipitata drammaticamente negli ultimi mesi. Apprezziamo le forti dichiarazioni dell’alto rappresentante della politica estera dell’unione europea Borell e dell’alto commissario ONU per i diritti umani Bachelet ed è urgente che il governo italiano assuma una posizione netta e determinata. Lotta al razzismo e difesa dei diritti umani sono un invalicabile discrimini di civiltà”. L’elenco a stilarlo sarebbe insopportabile insopportabilmente lungo e non solo negli Stati Uniti. Negli States è tutt’altro che sconfitta l’anima razzista e ultra violenta favorita dall’intoccabile industria delle armi come confermato dalle periodiche stragi a colpi di fucile da salto. Le larghissime proteste popolari tuttora in corso confermano che c’è tanta parte del paese che si rivolta non solo contro razzisti e suprematiste bianchi, “ma anche contro l’inerzia e in alcuni casi la connivenza del potere politico”.

 

Un grazie Bianchini ha voluto rivolgerlo a chi ha partecipato al presidio per esprimere solidarietà sempre nel massimo rispetto delle norme previste per il distanziamento sociale. “Oggi - conclude ricordando l’audizione di stasera del presidente del consiglio sulla vicenda - il nostro pensiero va anche a Giulio Regeni per cui chiediamo giustizia e che non venga dimenticato e ribadiamo la nostra vicinanza ai genitori”.
Presente anche il segretario della Cgil Luigi Cocumazzo. “Siamo a manifestare con le associazioni democratiche e antirazziste il nostro profondo dissenso rispetto alle condizioni in cui si trovano i migranti, le minoranze e chi ha sta pagando sulla propria pelle le difficoltà economiche di questo periodo. La destra populista avrebbe procurato grandissima paura e difficoltà come avviene in Brasile, in Inghilterra e negli Stati Unito. Noi tutti stiamo facendo il nostro dovere e convinceremo il Paese che questa è la strada giusta”.
“L’unica risposta a questa insensata brutalità repressiva - scrive l’Anpi - non è occhio per occhio ma esprimendo solidarietà in modo pacifico a tutti cittadini che da tempo sono presi dalla violenza del potere e discriminati”.