Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Monterotondo, fiamme vicino ai palazzi. Paura per un incendio nella zona Cappuccini

Il rogo sarebbe stato causato da un mozzicone gettato in terra

Matteo Torrioli
  • a
  • a
  • a

Incendio nella notte in zona Cappuccini a Monterotondo. Le fiamme sono partite dalle sterpaglie che circondano alcuni palazzi lungo via Sant’Angelo. Quando si sono accorti di quanto stava accadendo, gli abitanti degli appartamenti si sono precipitati sui rispettivi balconi per tenere a bada le fiamme, utilizzando i tubi dell’acqua dei proprio terrazzi. Un intervento probabilmente decisivo per guadagnare tempo, in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco.

I cittadini del quartiere sembrano avere le idee chiare sulla natura dell’incendio. Valentina ha detto che “se becco il ragazzetto che fumava bello bello la sigaretta, gettando il suo mozzicone per poi scappare, giuro che lo faccio preparare per una maratona”. Sembra infatti che comitive di giovani si radunino proprio a ridosso del luogo dell’incendio, seduti su una centrale elettrica che si trova a ridosso della strada e che affaccia sulla campagna. “Non è il solo – dice invece Elisabetta – tutte le sante sere c’è un gruppetto nutrito, ma nessuno interviene. Forse il Comune dovrebbe transennare la cabina ed il terreno limitrofo”. Scioccante il racconto di Michela: “Mi si stava incendiando casa. Ma vado a dormire con una bella sensazione, perché è proprio vero che è nei momenti di difficoltà che si vedono le persone belle, quelle che valgono e che davvero ti sono vicine”. Un messaggio rivolto a tutti i vicini di casa che, armati di tubi ed acqua, hanno lottato on le fiamme.