Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Altri 12 defibrillatori installati in punti nevralgici della città

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Attivi 12 defibrillatori semiautomatici grazie a un accordo tra Comune di Rieti e Ares 118. Il sindaco Simone Petrangeli, insieme al direttore dell'Ares 118 di Rieti e Viterbo, Vittorio Altomani, e al consigliere con delega alla Sanità, Enrico Zepponi, ha illustrato il piano di dislocazione, già in attuazione, di 12 defibrillatori semiautomatici esterni in altrettante postazioni individuate in città. Gli strumenti di rianimazione sono indispensabili in caso di manovre salvavita e dunque sono stati dislocati presso i centri commerciali, in luoghi di maggiore aggregazione e in cui si pratica attività ricreativa, ludica e sportiva, anche non agonistica. Si aggiungono ai 22 defibrillatori già installati, con il sostegno della Fondazione Varrone, negli impianti sportivi e nelle scuole. Le 12 postazioni sono: Palazzo comunale (Piazza Vittorio Emanuele II), Terminillo (locali comunali Pian de' Valli), Carrefour (viale Morroni), Perseo (via Mercatanti), Tigre (via Paolessi), Parco "Il Coriandolo" (viale Fassini), Tigre (via Raccuini), Bar del Secolo (Vazia), Carrefour L'Aliante (via M.C. Dentato), Bar Jolly (Villa Reatina), teatro Flavio Vespasiano (via Garibaldi). Un dodicesimo defibrillatore è stato acquistato grazie alla raccolta fondi promossa dagli amici di Simone Franceschini e destinato al centro sociale di Chiesa Nuova. La dislocazione dei defibrillatori, acquistati grazie all'intervento dell'Ares e della Regione Lazio, è avvenuta in seguito agli impegni assunti con il protocollo d'intesa, approvato dalla Giunta su proposta dell'assessore alle politiche socio-sanitarie Stefania Mariantoni e del consigliere Zepponi e sottoscritto dal Comune e dall'Ares 118, nell'ambito del programma della Regione "Lazio cuore sicuro".