Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Differenziata, kit non ancora ritirati: il sindaco minaccia sanzioni

Francesca Dominici
  • a
  • a
  • a

Ancora al centro della cronaca locale la raccolta differenziata, il cui servizio è partito in forma intercomunale già dalla scorsa primavera. Sono stati così organizzati incontri specifici con i cittadini, diramati avvisi pubblici in forma cartacea o via Facebook, tutti finalizzati a raggiungere gli oltre 800 abitanti del comune, il più popoloso della Valle turanense, e i numerosi utenti dei fine settimana che popolano il capoluogo, le frazioni di Pantana, Magnalardo, Vallecupola, Torricchia e le numerose ville e case sparse dislocate in un vasto territorio. Ma tutto ciò non ha prodotto i risultati sperati giacché un consistente numero di utenti iscritti nei ruoli comunali per il pagamento della tassa rifiuti non la ancora provveduto a ritirare i kit necessari per procedere alla differenziazione dei rifiuti e, di conseguenza, sta smaltendo i rifiuti con altre modalità non più consentite. Così il sindaco Giancarlo Marotti ha deciso di usare le maniere forti minacciando sanzioni agli inadempienti. Con apposita ordinanza sindacale, infatti, il primo cittadino rocchigiano ha imposto a tutti il ritiro di questo materiale disponibile presso gli uffici comunali tutti i giorni feriali dalle ore 8 alle 14. Per coloro che non provvederanno in merito entro la fine del corrente mese, minaccia poi il sindaco, scatteranno le sanzioni amministrative pecuniarie.