Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sorrisi e abbracci per l'inizio del Basilicata bis

default_image

Paolo Giomi
  • a
  • a
  • a

Non c'è l'enfasi di 5 anni fa, non ci sono lacrime, né commozione. Sorrisi, quelli sì, e un clima pacato e sereno, ad accompagnare l'intero consiglio comunale che dà il via ufficiale al Basilicata-bis. Il rieletto sindaco giura come da prassi di fronte al pubblico delle grandi occasioni, come usanza vuole ad ogni assise d'insediamento. E in compagnia dei consiglieri eletti, vecchi e nuovi, sia in maggioranza che in opposizione. Prima volta in aula per Roberta Cuneo, il vicesindaco e assessore a bilancio e scuola, Paola Trambusti, delegata a cultura e salute, per il capogruppo di maggioranza Maria Di Giovambattista, e tra i banchi di minoranza per i consiglieri di Fara Bene Comune Carmelo Tulumello e Danilo Maestri, e per i candidati di Fara in Movimento Giorgio Giovannelli e dei 5 Stelle Alessandro Bielli. Li ringrazia tutti il sindaco Davide Basilicata, seduto sullo scranno di “presidente del consiglio pro-tempore” prima della (ri)elezione di Emanuele Testa, accompagnato ancora una volta (come vicepresidente) da Maria Teresa Lorenzini: “Voglio ringraziare in primis i cittadini di Fara Sabina, quei 7mila e oltre che si sono recati alle urne per votare il 5 giugno. E saluto e ringrazio tutti i consiglieri presenti, augurando ad ognuno di loro buon lavoro”. Applausi durante e dopo il giuramento di rito, che anticipa quella manciata di punti all'ordine del giorno tipici di ogni primo consiglio comunale. Si vota per la commissione elettorale: vengono eletti Maria Teresa Lorenzini (11 voti), Danilo Maestri (3 voti) e Giorgio Giovannelli (2 voti) come membri “titolari”, e ancora Fabio Bertini (11 voti), Gabriele Picchi (3 voti), Alessandro Bielli (2 voti), come supplenti. Ratificata anche la giunta ampiamente anticipata nei giorni scorsi, giunta che diventa di fatto esecutiva: Roberta Cuneo (vicesdinaco), Paola Trambusti, Giacomo Corradini, Marco Marinangeli e Tony La Torre saranno gli assessori, Fabio Bertini e Mauro Pinzari i consiglieri con delega, per loro l'ufficialità arriverà con le modifiche allo statuto comunale . Il primo scambio di opinioni - cordialissimo - tra il sindaco Davide Basilicata e il consigliere Carmelo Tulumello arriva durante la determinazione dei criteri per le nomine dei rappresentanti in seno ad enti, aziende e istituzioni. Il leader della coalizione Fara Bene Comune presenta un emendamento ad integrazione del punto, affinché vengano fissati alcuni punti. “Chiediamo di prevedere - scrive Tulumello - che i rappresentanti nominati dal sindaco in enti o aziende siano selezionati mediante procedura selettiva da pubblicare sul sito per 15 giorni con avviso indicante requisiti tecnico-professionali e culturali; e che ci sia il divieto di cumulo con altri incarichi conferito dall'ente e con la carica di sindaco, assessore o consigliere”. Emendamento approvato all'unanimità e integrato al documento votato dal consiglio.