Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E' un reatino di 30 anni il ladro di auto arrestato dalla Polizia

Esplora:
default_image

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

La squadra volante ha arrestato ieri sera P. M., trentenne reatino già noto alle forze dell'ordine. L'uomo aveva appena rubato un'auto in via di Santa Cecilia. Il mezzo era stato lasciato incustodito per pochi attimi da un imprenditore locale che stava facendo alcune consegne, il quale, appena si è accorto del furto, ha telefonato al 113 per segnalare il fatto. La sala operativa della Polizia ha immediatamente allertato le pattuglie sul territorio e proprio una delle Volanti in servizio ha intercettato la vettura, una Fiat Uno, sulla via del Terminillo. L'auto procedeva a forte velocità e gli agenti, per non creare pericolo alle numerose altre auto ancora in circolazione (erano le 20.45), hanno preferito inseguire il fuggitivo aspettando il luogo opportuno per fermarlo. L'uomo, giunto alle porte di Vazia, si è immesso nel parcheggio antistante la farmacia ed è sceso dall'auto. A quel punto i poliziotti lo hanno bloccato. A loro P.M. ha dichiarato di aver rubato la macchina perché aveva urgenza di andare in farmacia per acquistare i farmaci di cui aveva bisogno. Gli agenti lo hanno riconosciuto come la persona che nel primo pomeriggio della stessa giornata era stato fermato da una pattuglia della Mobile, che lo aveva trovato in possesso di un rilevante quantitativo di medicinali (tra cui benzodiazepine e oppiacei) e ricette mediche false. In più, sempre P.M. era stato trovato in possesso della chiave di un'auto che è poi risultata rubata, all'interno della quale gli investigatori hanno trovato effetti personali del fermato. Per questo episodio l'uomo era stato denunciato in stato di libertà per il possesso dei medicinali a fini di spaccio, tutti sequestrati, per falsità materiale (le ricette mediche) nonché per ricettazione dell'auto. Per il furto della Fiat Punto P.M. è stato invece arrestato dagli agenti della Volante e trattenuto in camera di sicurezza fino all'udienza direttissima di questa mattina, al termine della quale l'arresto è stato convalidato e P.M. è stato rimesso in libertà in attesa del processo. Altri farmaci trovati in suo possesso sono stati sequestrati mentre l'auto è stata restituita al proprietario.