Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stabat Mater: musica sacra protagonistaper il Reate Festival al teatro Flavio

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Dopo l'opera, la musica vocale e strumentale sacra e profana. Un'alternanza e una varietà di registri espressivi a cui Europa Galante, orchestra in residence del Festival, e Fabio Biondi ci hanno abituato negli ultimi anni. Così dopo le scintille e la brillantezza di Cenerentola al Reate Festival si entra questa sera (teatro Flavio Vespasiano, ore 21) nella vocalità dolorosamente espressiva dello Stabat Mater di Pergolesi, una delle composizioni di musica sacra più amate ed eseguite di tutti i tempi. Le due voci femminili solistiche saranno quelle di due giovani cantanti emergenti, già più volte presenti nelle edizioni precedenti del Reate Festival. Adriana Di Paola e Damiana Mizzi, entrambe perfezionatesi con Renata Scotto nella straordinaria fucina di talenti dell'Opera Studio dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e ormai scritturate in importanti stagioni operistiche, dopo aver ricoperto i ruoli di Tisbe e Clorinda in Cenerentola si immedesimeranno da protagoniste nel testo dello Stabat Mater di Jacopone da Todi. Il terzo e ultimo appuntamento del Reate Festival che vede Fabio Biondi sul palcoscenico del Festival per questa edizione sarà in programma il 25 settembre quando in duo con la clavicembalista Paola Poncet proporrà un recital dedicato alla storia del violino nel Settecento.