Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Differenziata “ferma” al 24.31% Rieti penultima nel Lazio

default_image

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Lontani, lontanissimi da quella soglia del 65 per cento di raccolta differenziata che per legge doveva essere raggiunta entro il 2012. Lo dicono i dati di Legambiente, sulla base dei quali solo 11 comuni nel Lazio conquistano il “titolo” di ricicloni, e Rieti non è tra loro. La regione è quindi in ritardo, con una percentuale media - sempre secondo le stime di Legambiente, in attesa dei dati Ispra - del 38 per cento, anche se la situazione si sta muovendo: nel 2013 era del 26,1 per cento. È la fotografia che emerge dalla prima edizione focalizzata sul Lazio di “Comuni Ricicloni 2015”, campagna di Legambiente realizzata in collaborazione con l'assessorato regionale alle politiche del territorio, mobilità e rifiuti. Roma è seconda tra i capoluoghi di provincia, con una percentuale di differenziata pari al 40 per cento. Un dato lontano dal 65 per cento, ma nettamente superiore al 25,7 del 2012. Prima c'è Viterbo con 53,54 per cento, poi Latina al 30,81, Rieti 24,31 e ultima Frosinone con 15,41. Unica eccezione del Reatino, tanto da prendere un premio dall'associazione, il comune di Tarano.