Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Colpi a Scandriglia e Nerola, i cittadini organizzano le ronde

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Nuova ondata di furti nel territorio di confine tra Sabina reatina e Sabina romana. Diversi gli episodi segnalati, sia sul territorio del Comune di Nerola – dove sarebbero già cinque i furti denunciati – che in quello di Scandriglia (tre denunce negli ultimi giorni), zone praticamente confinanti, che condividono una grande porzione di località e abitazioni di campagna, che risultano essere sempre le mete preferite dai ladri. A Nerola il Comune, attraverso la sua pagina ufficiale, ha diramato nelle ore scorse addirittura un avviso pubblico, per esortare la cittadinanza a segnalare “eventuali strani movimenti – si legge nel bollettino dell'Ente sabino – potete e dovete segnalare ai carabinieri, ma anche scrivere in privato sulla pagina Facebook del Municipio. I carabinieri ci assicurano come sempre il costante presidio del territorio, posizionandolo nelle ore notturne”. RONDE A SCANDRIGLIA I fenomeni segnalati nel vicino Comune di Scandriglia, in provincia di Rieti, sembrerebbero invece aver suggerito alla cittadinanza l'idea di organizzare ronde cittadine. Gruppi di residenti si sarebbero già incontrati per mettere in piedi una vigilanza privata, alla luce del clima più che teso che si respira sul territorio comunale, per le ripetute segnalazioni di furti, o tentati furti, susseguitesi nelle ultime ore. Clima che la scorsa notte ha portato alcuni cittadini di Scandriglia a fermare privatamente, e autonomamente, alcuni soggetti considerati in principio responsabili di precedenti furti. Cosa che invece non ha poi ricevuto alcuna conferma da parte delle forze dell'ordine, giunte prontamente sul posto. I carabinieri delle due compagnie competenti per territorio – Monterotondo, per Nerola, e Poggio Mirteto, per Scandriglia – esortano ancora una volta i cittadini a segnalare ogni attività sospetta, o considerata tale, al numero unico d'emergenza 112. Solo così gli investigatori vengono messi nelle condizioni di poter intervenire direttamente sui luoghi dei furti, avvenuti, tentati o presunti. Senza contare il presidio fisso del territorio da parte delle pattuglie dei militari, che continuano a monitorare l'area senza soluzione di continuità. Paolo Giomi