Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Personale ausiliario, tecnico e amministrativo: entrano nella scuola 89 nuovi lavoratori

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Prima di una partenza a pieno ritmo dell'anno scolastico 2019/2020 è necessario inserire gli ultimi tasselli di un puzzle che diventa ogni anno più difficile da completare. Giovedì 12 settembre saranno coperti 89 posti a tempo determinato per il personale Ata, ossia il personale amministrativo, tecnico e ausiliario: una dotazione maggiore rispetto a quella dello scorso anno scolastico, pari a sole 60 unità su tutta la provincia. Queste 89 figure vanno a implementare il contingente di 25 unità già immesso in ruolo a tempo indeterminato nella provincia di Rieti per quest'anno: 17 collaboratori scolastici, cinque assistenti amministrativi, due assistenti tecnici e un cuoco. A tempo determinato in ballo ci sono innanzitutto quattro posti per addetto all'azienda agraria (afferente all'istituto agrario) nelle sedi di Rieti e Passo Corese, nelle quali sono disponibili anche due posti interi e un part time riguardanti il profilo di assistente tecnico. Molto più cospicuo invece il numero di posti di collaboratore scolastico, per il cui profilo sono previsti 57 posti interi e una copertura part-time. Tra questi solo 12 sono i posti disponibili su Rieti, mentre il grosso del contingente sarà destinato a coprire le sedi in Sabina. In dieci infatti saranno destinati presso la sede dell'istituto omnicomprensivo di Magliano Sabina, mentre a Torri in Sabina e Fara Sabina saranno sei per ciascuna; gli altri candidati saranno distribuiti tra Casperia, Torricella, Poggio Moiano e Passo Corese. I restanti posti sono invece sulle sedi di Contigliano, Cantalice, Leonessa, Petrella Salto, Amatrice e Borgorose. Ultimo profilo è quello degli assistenti amministrativi per il quale sono disponibili 26 posti. “Questi profili - sottolinea Roberto Melchiorre della Uil - sono una boccata di ossigeno e permetteranno di far funzionare le scuole. C'è attesa però anche per le convocazioni dei docenti, in particolare per i posti di sostegno”. E' fissata per il 13 settembre invece la convocazioni per la stipula di contratti a tempo determinato per i docenti della scuola dell'infanzia e della primaria, posto comune e inglese, presso il liceo scientifico Carlo Jucci. Mancano tuttavia all'appello ancora numerosi docenti di scuola secondaria, che presumibilmente riusciranno a lavorare a partire dalla fine di settembre, chiamati dalle graduatorie di istituto dal momento che molte Gae - graduatorie ad esaurimento- sono ormai vuote. “La difficoltà maggiore – aggiunge Melchiorre – è data dal fatto che c'è un numero notevole di ‘frammenti' di cattedre che, se non saranno assegnati celermente, creeranno difficoltà alla vita scolastica”. Sarà dunque possibile far partire a pieno ritmo il “carrozzone” della scuola presumibilmente solo per gli inizi di ottobre. Laura Varone