Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Fabio Melilli in corsa per il posto di Piero Farabollini, commissario alla ricostruzione

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Piero Farabollini potrebbe essere l'ultimo commissario straordinario alla ricostruzione post-terremoto 2016. Al suo posto, a partire dal prossimo anno, subentrerebbe una sorta di “cabina di regia” capitanata da un sottosegretario ad hoc (che non sarà Vito Crimi) che potrebbe essere il deputato reatino del Pd Fabio Melilli. Una cabina di regia poi composta a quattro sub-commissari, uno per ogni Regione coinvolta nel cratere, Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. Il deputato reatino Fabio Melilli, oltre ad avere esperienza sul campo, è stato subcommissario alla ricostruzione dopo il terremoto del '97 – è anche molto vicino, geograficamente, politicamente e umanamente, ai luoghi del cratere in terra reatina. Sarebbe questa, secondo i beninformati, la carta messa dal Pd sul tavolo delle trattative con il Movimento 5 Stelle, in attesa che sul nuovo governo arrivi o meno la tanto attesa “luce verde”. Le indiscrezioni che da giorni circolano attorno alle aule dove è in corso la trattativa tra Partito democratico e Movimento 5 Stelle per la formazione del nuovo Governo sono state in qualche modo avallate dalle parole pronunciate ieri dalla deputata dem Marina Sereni, membro della segreteria nazionale di Nicola Zingaretti, che in una nota ha fatto riferimento, per la prima volta, al “superamento della figura del commissario unico”, evocando l'affidamento della “responsabilità politica piena ad un membro del governo”. “Potrebbe essere questa la strada giusta per rispondere meglio alle differenti situazioni presenti nelle regioni interessate – spiega ancora Marina Sereni - per poter semplificare efficacemente le procedure e risolvere i nodi che hanno rallentato la ricostruzione sia privata che delle opere pubbliche”. Aspetti sui quali “il Governo che sta per nascere – dice ancora l'esponente della segreteria del Pd - può e deve segnare un cambio di passo, sia sul tema della 'governance' che sul terreno delle misure per lo sviluppo economico”. A Melilli si affiancherebbero quattro figure indicate dalle Regioni del cratere. E anche qui per il Lazio i nomi che circolano provengono entrambi dal territorio e rimbalzano tra il consigliere regionale Sergio Pirozzi e il deputato Paolo Trancassini. pa. gio.