Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il caldo salva la stagione al Terminillo

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

La bella stagione è stata sicuramente il gancio trainante per il Terminillo, che ha registrato una grande presenza di turisti tra cui anche molti camperisti. Si diceva il caldo, perché operatori e vacanzieri hanno lamentato l'assenza di un calendario di eventi che avrebbe sicuramente reso più vari i pomeriggi e le serate estive. Annalisa Salvatore, che gestisce il negozio di alimentari, si dice “soddisfatta perché quest'anno è andata bene con molte presenze, ma solo grazie al caldo visto che non abbiamo offerto niente agli ospiti presenti al Terminillo. E' stata organizzata solo una bella serata da Sfizi di Iri in collaborazione con i ragazzi del Riot, che ha portato qui tantissimi giovani, ma ci sono state le solite lamentele dei residenti per la musica troppo alta. E' vero quando dicono che serve un cambio di passo, perché i ragazzi vengono al Terminillo fino all'età di 16 anni con le famiglie, poi si allontanano e ritornano solo quando hanno a loro volta dei figli. Purtroppo, per la fascia di età che va dai 19 ai 25 anni non c'è nulla”. Dello stesso parere Loris Casadei del Togo Palace: “Finché c'è il caldo ci sono i turisti, soprattutto da Roma e da Terni, che cercano fresco e aria buona. Abbiamo lavorato anche con il Frosinone calcio e altre squadre. Però il passo più importante, al di là dell'assenza di eventi estivi, è rilanciare una stazione invernale che traini la stagione estiva. Quando c'erano gli impianti c'erano anche uffici e strutture oggi del tutto scomparsi. E' passato da noi anche il presidente della Regione, Zingaretti, e lo abbiamo visto ben disposto, speriamo che questa sia la volta volta buona per avere nuovi impianti”. Per Luciano Faraglia del bar Terminillo “la stagione è andata bene grazie al bel tempo, ancora oggi c'è gente e si sono rivisti dopo tanti anni i ragazzi. Forse la cosa che manca è un coordinamento tra noi operatori e l'amministrazione per promuovere e rilanciare la montagna. L'impegno c'è, vedi i maestri della scuola di sci che hanno organizzato un'area ludica per i più piccoli, ma solo lavorando tutti insieme si può pensare a un futuro diverso”. Emanuele del Rifugio Rinaldi parla di “una stagione estiva sicuramente positiva grazie al tempo ottimo, con il pienone dal 10 al 20 agosto. Qualcosa, tipo la cura del territorio, potrebbe funzionare meglio e poi servirebbe un cambio di passo generazionale per rilanciare il Terminillo con il sostegno dell'amministrazione”. “Il caldo è stato il nostro miglior tour operator - dice Enrico Faraglia del Parco dello Scoiattolo – e ha portato moltissime presenze, ma Terminillo deve essere rilanciato come montagna di sport ludico ricreativo in estate e in inverno e invece nessuno ci sta scommettendo realmente, a partire dalle istituzioni. Le proposte si fanno, ma bisogna vedere chi ti dà ascolto. E' un po' come la ferrovia e la Salaria che da trent'anni i nostri politici utilizzano in campagna elettorale”. Paola Corradini