AMATRICE

Ubriaco crea il panico dentro il centro commerciale e prende a calci e pugni un carabiniere, arrestato

22.08.2019 - 12:51

0

Reagisce violentemente all’intervento  dei carabinieri di Amatrice procurando lesioni ad uno di loro: tratto in arresto, per “resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale” pregiudicato di Amatrice già sottoposto ai regimi della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale. Ubriaco e in forte stato di agitazione psichica, si è recato presso il centro commerciale “Il Corso” di Amatrice dove tra insulti, grida e danneggiamenti ha creato il panico tra esercenti e clienti pretendendo di continuare a bere presso i locali bar.  L’allarme lanciato da parte degli avventori, a conoscenza della pericolosità dell’uomo, è giunto subito alla Stazione Carabinieri di Amatrice che è immediatamente intervenuta sul posto per tentare di riportare alla ragione l’uomo, già noto alle forze dell’ordine; all’arrivo dei militari, R. S., classe 1980, a testate, stava letteralmente distruggendo una sala giochi interna al centro commerciale. La vista dei militari non inibiva R. S., il quale dopo essersi autolesionato in volto con l’uso di alcune biglie da biliardo, invece di desistere dal violento comportamento,  aggrediva verbalmente i militari con pesanti insulti e colorite minacce e si scagliava su di loro con pugni e calci riuscendo a colpirne violentemente uno ad un fianco. I militari della stazione di Amatrice dopo una breve colluttazione, sono però riusciti ad immobilizzarlo, ammanettarlo e condurlo presso la locale Stazione per formalizzarne l’arresto. Il professionale e immediato intervento dei carabinieri permetteva di neutralizzare la pericolosità dell’uomo, purtroppo nota agli abitanti del paese e scongiurando che gli avventori del centro commerciale riportassero lesioni. Il carabiniere colpito, visitato presso l’ospedale di Rieti, ne avrà per 15 giorni a causa di una lieve lesione ad una costola. R. S., che come disposto dalla Procura di Rieti è stato sottoposto in regime di arresti domiciliari, dovrà rispondere dei reati di violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale, violazione dei doveri imposti dalla sorveglianza speciale e danneggiamento.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Venezia, Berlusconi: "Andrò in Ue per accesso fondi per calamità, con Mose non sarebbe sucesso"

Venezia, Berlusconi: "Andrò in Ue per accesso fondi per calamità, con Mose non sarebbe sucesso"

(Agenzia Vista) Roma, 13 novembre 2019 Venezia, Berlusconi: "Andrò in Ue per accesso fondi per calamità, con Mose non sarebbe sucesso" Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in conferenza stampa a Montecitorio: "Ero al telefono con il sindaco di Venezia. Il disastro è veramente grande, i danni elevati e quindi abbiamo chiesto anche in Parlamento europeo con un'interrogazione di far ...

 
Spazio, Parmitano e la Eva storica per estendere la vita dell'Ams

Spazio, Parmitano e la Eva storica per estendere la vita dell'Ams

Milano, 13 nov. (askanews) - "Nastro adesivo, umile ma versatile. Qui prepariamo degli anelli per identificare i vecchi tubi da connettere ai nuovi quando istalleremo la nuova pompa di raffreddamento per AMS nelle prossime #spacewalks". È il tweet spaziale che accompagna il time-lapse pubblicato dalla Stazione spaziale internazionale da @Astro_Luca Parmitano, attuale comandante della base ...

 
Il maltempo non dà tregua, voragine in strada a Napoli

Il maltempo non dà tregua, voragine in strada a Napoli

Milano, 13 nov. (askanews) - Il maltempo che ha messo in ginocchio Venezia e gran parte del centro-nord non concede tregua anche in altre parti d'Italia. A Napoli, nel bel mezzo della notte tra martedì 12 e mercoledì 13 novembre 2019, una grossa voragine s'è aperta all'improvviso in via Masoni, nella cosiddetta zona dei "Ponti Rossi", vicino al parco di Capodimonte, lungo la strada che collega la ...

 
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Venezia

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Venezia

Venezia, 13 nov. (askanews) - Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte mercoledì 13 novembre 2019 si è recato a Venezia per l'emergenza causata dall'acqua alta dovuta all'eccezionale ondata di maltempo. Conte che nel pomeriggio, parlando con alcuni giornalisti a Camerino (Mc) aveva definito la situazione "drammatica", è arrivato a Palazzo Poerio per una riunione d'emergenza della Protezione ...

 
Elena Arvigo

CASPERIA

Al teatro "Non domandarmi di me, Marta mia"

Fa riferimento a uno dei carteggi più appassionanti e allo storia d’amore tra Luigi Pirandello e l’attrice Marta Abba lo spettacolo "Non domandarmi di me, Martia mia" di ...

07.11.2019

All'Auditorium San Giorgio dopo Savagnone concerto d'organo e percussioni

RIETI

All'Auditorium San Giorgio dopo Savagnone concerto d'organo e percussioni

La sfida di interessare ragazzi di diverse età ad un repertorio come quello contemporaneo colto, è perfettamente riuscita. Con il suo entusiasmo e con la freschezza e ...

26.10.2019

Conversazioni sul futuro, aspettando il mondo che verrà con Cristina Pozzi

RIETI

Conversazioni sul futuro, aspettando il mondo che verrà con Cristina Pozzi

Conversazioni sul futuro, uno sguardo sul mondo che verrà: si chiama così il nuovo progetto che la Fondazione Varrone propone alla città a partire da venerdì 25 ottobre. La ...

21.10.2019