Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Furti in appartamento, dopo la pausa ferragostana nuovi episodi in città

Esplora:

Monica Puliti
  • a
  • a
  • a

Un'estate durissima per i furti in appartamento anche perché i colpi messi a segno o tentati nelle abitazioni sono aumentati vertiginosamente. Ad essere interessati ai furti sembrano essere spesso, obiettivi presi a caso dai topi di appartamento con i furti che coprono a macchia di leopardo tutta la città e anche senza una logica apparente. E così anche i cittadini meno facoltosi non possono stare tranquilli tra le mura domestiche. La situazione è cambiata e, in tempo di crisi, anche i ladri si accontentano di molto meno. Lo dimostra la prima raffica di colpi messi a segno nel mese di luglio cui se ne aggiunge una seconda concentrata nei primi quindici giorni di agosto con l'ultimo lunedì notte in via Cese anche se i proprietari sono riusciti a svegliarsi e a mettere in fuga i malviventi. Furti con un modus operandi non sempre uguali visto che in alcuni casi i ladri hanno approfittato dell'assenza, anche di poche ore, dei padroni di casa, mentre in altri si sono introdotti all'interno dell'abitazione durante le ore notturne con i residenti che non si sono accorti di nulla. La cosa che preoccupa molti cittadini è che ultimamente i furti vengono messi a segno anche nelle ore diurne, spesso in abitazioni dove vivono persone anziane da sole. Gli appartamenti privilegiati sono quasi sempre ai primi piani, oppure case indipendenti e isolate dove i ladri si introducono forzando porte o finestre. Sull'ondata di furti, che inizia a destare preoccupazione tra i cittadini vista la recrudescenza degli ultimi giorni, indagano carabinieri e polizia che, proprio in questi giorni, hanno intensificato i servizi di controllo del territorio per cercare di prevenire e contrastare il fenomeno soprattutto in questo periodo con case disabitate per le vacanze. Dopo l'ondata di furti che ha colpito le zone di Castelfranco, la Foresta e Vazia ad essere prese di mira sono anche vie più centrali e meno isolate. Come accaduto in via Loreto Mattei, con un ladro che ha provato ad introdursi nell'abitazione nonostante ci fossero i proprietari che, allertati da alcuni rumori durante l'ora di cena, lo hanno messo in fuga o, in via Liberato Di Benedetto, con i topi d'appartamento che in pieno giorno hanno provato ad introdursi in un'abitazione al primo piano dove vive un'anziana donna o, anche in via Paolessi con un giovane malvivente che, scalando la canalina di scolo della gronda, ha tentato inutilmente di introdursi in un'abitazione. Le forze dell'ordine da giorni hanno intensificato ulteriormente i controlli ma la collaborazione dei cittadini è fondamentale per questo dicono dalla Questura “è importante segnalare, soprattutto nei condomini, persone sospette che si aggirano nei pressi dei palazzi o movimenti di soggetti che generalmente non frequentano la zona”. Paola Corradini