Rieti

RIETI

Quota 100, in provincia escono in 507

12.08.2019 - 16:23

0

Arrivano i dati freschi sfornati dalla Uil di »Rieti sui lavoratoi privati che hanno sfruttato “Quota 100” per andare in pensione. Pochi, pochissimi in provincia di Rieti. “Salgono a 507 le domande di adesione a quota cento nel nostro territorio. Erano state 447 nella nostra precedente rilevazione di giugno. Altri sessanta reatini in questo ultimo periodo hanno quindi scelto di optare per il meccanismo di pensione anticipata introdotto dal governo Conte”. Lo fa sapere Alberto Paolucci, Segretario generale della Uil di Rieti e della Sabina Romana. “I dati che abbiamo elaborato – spiega il Segretario regionale – ci offrono questo quadro: la nostra provincia è fanalino di coda per quanto riguarda le richieste a quota cento. Prima di noi c’è la provincia di Viterbo con 1045 domande, quella di Latina con 1480, il territorio di Frosinone che va oltre le duemila richieste e poi la Capitale che supera le 13mila adesioni”. “Spulciando i dati delle altre province italiane – aggiunge Paolucci – scopriamo città con meno adesioni alla pensione anticipata rispetto alla nostra: solo 412 richieste a Crotone, 411 a Vibo Valentia, 416 a Gorizia. Mentre la vicina Terni si attesta a 521 e Ascoli Piceno 697. Su tutto il territorio italiano le domande sfiorano le 165mila unità. Oltre sessantamila sono state presentate da lavoratori dipendenti, più di 14mila da artigiani, poco più di tremila da coltivatori diretti e coloni, soltanto 634 da uomini e donne che lavorano nello sport e nello spettacolo. Da nord a sud, le donne italiane che hanno deciso di abbandonare anticipatamente il mondo del lavoro sono 43mila, gli uomini più di 121mila”.  “Le attuali cifre – conclude Paolucci – confermano che quota cento nasconde delle criticità che andrebbero risolte al più presto. Per questo provvedimento occorrono delle modifiche. Occorre una maggiore e strutturata flessibilità di accesso alla pensione per tanti lavoratori e lavoratrici. Ma poi bisogna poi affrontare anche il tema delle future pensioni dei giovani, della valorizzazione del lavoro di cura per le donne e della maternità ai fini previdenziali, e infine non possiamo dimenticare che deve essere ripristinata la piena rivalutazione delle pensioni in essere”. Poi Paolucci si lascia andaread una previsione. “Con la crisi di governo alle porte secondo me i dati cresceranno ad agosto e settembre. La legge potrebbe essere modificata, quindi chi può andrà via”.
L. F.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A 40 anni da prima pubblicazione torna Lucio Dalla-Legacy Edition

A 40 anni da prima pubblicazione torna Lucio Dalla-Legacy Edition

Milano, 23 ott. (askanews) - L'eredità del grande Lucio Dalla in un confanetto. A quarant'anni di distanza dalla prima pubblicazione, torna nei negozi "Lucio Dalla - Legacy Edition", uno dei capolavori del grande cantautore. Un'edizione limitata rimasterizzata e arricchita da 3 brani in versione inedita tra cui "Angeli" che ha anche un nuovo video realizzato da Alessandro Baronciani che lo ...

 
Ad Ercolano riapre dopo 30 anni la casa del Bicentenario

Ad Ercolano riapre dopo 30 anni la casa del Bicentenario

Milano, 23 ott. (askanews) - Ad Ercolano riapre dopo 30 anni la casa del Bicentenario, una ampia e ben conservata dimora di tre piani e oltre 600 mq riccamente decorata con mosaici e affreschi, chiusa al pubblico nel 1983 per problemi strutturali. Il restauro non è stato ancora completato, ma la domus e i suoi tesori tornano in parte accessibili al pubblico grazie al progetto "Cantiere Open". I ...

 
Italia-Tunisia, l'ad di Terna sigla l'accordo con Steg

Italia-Tunisia, l'ad di Terna sigla l'accordo con Steg

Roma, 23 ott. (askanews) - Entra nella fase operativa l'interconnessione elettrica tra Italia e Tunisia. L'italiana Terna e la Steg, la società omologa tunisina, hanno firmato un memorandum di intesa con cui si rafforza la cooperazione industriale tra i due gruppi. Tutto in vista della realizzazione del cavo sottomarino da 200 chilometri che unirà le due sponde del Mediterraneo arrivando in ...

 
Manovra, Di Maio: "Partite Iva sono la classe operaia dei giorni d'oggi"

Manovra, Di Maio: "Partite Iva sono la classe operaia dei giorni d'oggi"

(Agenzia Vista) Umbria, 23 ottobre 2019 Manovra, Di Maio: "Partite Iva sono la classe operaia dei giorni d'oggi" Il ministro degli Esteri e capo politico M5s, Luigi Di Maio, in Umbria per un tour elettorale in vista delle regionali di domenica. Così a margine incontrando la stampa a Bastia Umbra: "Sono quelli che fino a 20-30 anni fa erano gli operai che andavano e vanno tuttora difesi" Fonte: ...

 
Conversazioni sul futuro, aspettando il mondo che verrà con Cristina Pozzi

RIETI

Conversazioni sul futuro, aspettando il mondo che verrà con Cristina Pozzi

Conversazioni sul futuro, uno sguardo sul mondo che verrà: si chiama così il nuovo progetto che la Fondazione Varrone propone alla città a partire da venerdì 25 ottobre. La ...

21.10.2019

Angelo Trancone

RIETI

Bach e Buxtehude protagonisti del concerto d'organo a San Giorgio

Il Reate Festival inaugura, nell’ambito della propria programmazione, il nuovo spazio dell’Auditorium San Giorgio con il primo concerto organistico dei tre previsti, domenica ...

19.10.2019

Paola Quattrini apre gli appuntamenti di Piccoli Comuni incontrano la cultura

POGGIO MOIANO

Paola Quattrini apre Piccoli Comuni incontrano la cultura

Paola Quattrini sarà protagonista venerdì 18 ottobre alle 21 al teatro comunale di Poggio Moiano di "Oggi è già domani", una divertente commedia firmata da Willy Russel con ...

17.10.2019