Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quirinale, Cappellacci a votare in ambulanza per il Covid: "Ci vuole altro per fermare i sardi. Noi casta? Macché, vi dico come vivo"

  • a
  • a
  • a

Ha risposto alla prima chiama per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica ed ha votato nonostante sia contagiato da Covid. Il grande elettore Ugo Cappellacci, deputato di Forza Italia, è stato il primo parlamentare a votare per il nuovo Capo dello Stato nella struttura allestita per far partecipare anche i parlamentari positivi al virus. Ha raggiunto il seggio a bordo di una ambulanza. "Grazie al vaccino, ho solo un po’ di raffreddore - ha detto in un'intervista rilasciata al quotidiano La Stampa - Comunque, per bloccare noi sardi, che siamo testardi, ci vuole ben altro".

Il parlamentare azzurro ha spiegato che "trovarmi davanti i funzionari della Camera vestiti con le tute anti Covid 19, tutti bardati, mi ha fatto un po’ impressione. Sono stati gli unici che hanno potuto interagire con me, nessun altro contatto a rischio. Alla fine, mi sono portato via la matita, che tanto andava buttata dopo l’utilizzo". Cappellacci respinge al mittente le accuse dei cittadini che sui social hanno definito un "privilegio della casta" l'opportunità di spostamento concessa ai parlamentari positivi per votare il nuovo Capo dello Stato.

"Votare il presidente della Repubblica è un nostro preciso diritto e dovere costituzionale - ha spiegato Cappellacci nella sua intervista - Io ci tenevo a farlo, in rappresentanza dei miei elettori e del mio territorio. Da sabato sera vivo il mio isolamento non a casa mia, ma in un bed and breakfast, senza parenti o amici che possano aiutarmi. Esco solo per andare a votare. Altroché casta". Come noto nella prima chiama non è stato eletto il nuovo presidente della Repubblica. La stragrande maggioranza degli elettori ha infilato la scheda bianca nell'urna. Intanto fervono le trattative tra i partiti e le coalizioni per cercare di individuare un presidente di alto profilo che possa andare ben al maggior numero di partiti e a entrambe le coalizioni.