Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rieti, l'ex assessore Masotti: "Assenze? Solo nelle giunte convocate al buio, nelle altre sempre presente"

Paolo Di Basilio
  • a
  • a
  • a

Crisi in giunta a Rieti, Elisa Masotti: "Assenze? Solo nelle giunte convocate al buio, nelle altre sempre presente" L'ex assessore all'innovazione tecnologica Elisa Masotti che si è dimessa la serata del 22 maggio dopo due giorni di silenzio torna a parlare e lo fa in una nota nella quale risponde alle accuse di assenteismo che le sono state mosse dal sindaco Cicchetti e dai colleghi di giunta. Per approfondire leggi anche: Si dimette l'assessore Elisa Masotti Queste le sue parole: "Io assenteista? Dalle giunte convocate 'al buio', senza conoscere i contenuti delle delibere, certamente sì. Non sono mai stata una serva sciocca che alza la mano a comando ma ho sempre cercato di partecipare e dare il mio contributo di idee come donna eletta convintamente nel centrodestra. Come è possibile che molte giunte venissero convocate solo mezz'ora prima per non consentire all'assessore scomoda (che aveva più volte preteso anche dalla Segretaria Generale convocazioni regolari e Ordini del giorno condivisi) di partecipare regolarmente agli incontri?" "Forse sono una romantica - continua - ma io credevo che la buona politica fosse altro. E ritengo ancor più grave che nella sua replica il Sindaco abbia sorvolato sul diniego di convocare giunte comunali a distanza con la piattaforma digitale in piena emergenza Coronavirus. E' stato fatto così in tutta Italia tranne che a Rieti. Anche altri assessori non sono stati in grado di convincerlo in merito, nonostante molti di noi vivessero con parenti anziani e patologie importanti. Invece di offendere sul personale e generalizzare, Cicchetti provveda piuttosto a rispondere nel merito e soprattutto a risolvere i fascicoli bloccati di antenne, colonnine per la ricarica delle vetture elettriche, gestione trasparente del personale e soprattutto digitalizzazione delle pratiche cartacee per la quale non sono mai stati stanziati i soldi necessari. Io ho sempre lavorato pancia a terra e senza proclami, portando alle mie iniziative migliaia di reatini. Tu piuttosto perché in due anni e mezzo non hai mai partecipato a manifestazioni che davano lustro al nostro centrodesta?" Poi la conclusione con l'avvertenza che non è finita qui e che l'ex assessore è pronta per le prossime elezioni: "Non volevo tornare sull'argomento, ma replico con questa breve nota solo perché ho letto una serie di offese gratuite. Non è mia intenzione dilungarmi su polemiche che non appartengono al mio stile e stiano tranquilli, certi assessori, ex colleghi:alle prossime elezioni, fra meno di due anni, non mi candiderò a Sinistra come nella nota del Sindaco si è cercato di insinuare, ma resterò coerentemente nel centrodestra difendendo quanto di buono è stato realizzato fino ad oggi e programmando con maggiore oculatezza quel cambio di passo e quell'accelerazione che Cicchetti oggi non riesce a garantire".