Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Governo: Parente (Iv), 'convergenze a tavolo maggioranza su lavoro'

default_image

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Roma, 17 feb. (Adnkronos) - "Siamo contenti che al tavolo di maggioranza del governo non ci sia più la cifra di riferimento per il salario minimo e che si valorizzi la contrattazione tra le parti". Lo dice in una nota la senatrice di Italia Viva Annamaria Parente, che ha partecipato al tavolo di maggioranza sul lavoro a palazzo Chigi. "Abbiamo preso qualche giorno di approfondimento sulla materia ed in ogni caso dovrà entrare al tavolo anche il tema della decontribuzione e della detassazione, soprattutto per le piccole imprese che rischiano di non farcela. Come abbiamo già ribadito nell' incontro precedente una legge sul salario deve rispettare i contratti firmati da sindacati e datori di lavoro e deve al contempo garantire una giusta retribuzione, pur sostenendo le piccole imprese che sono la spina dorsale del tessuto produttivo italiano". "Inoltre nel tavolo di confronto abbiamo inserito il tema del lavoro autonomo e dell'equo compenso per i professionisti ed abbiamo iniziato ad affrontare il tema delle pensioni. Vedremo quale sarà l'esito finale del confronto ma fin qui vedo ampi margini di convergenza: come Italia Viva saremo sempre sul merito delle questioni per aiutare il sistema Paese”.