Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Truffa specchietto ed estorsioni agli anziani, 4 arresti a Roma

  • a
  • a
  • a

carabinieri della Compagnia Roma San Pietro, nella Capitale e a Sarno (Salerno), hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa su richiesta della Procura dal gip, nei confronti di 4 persone di nazionalità italiana, tutte sottoposte agli arresti domiciliari, ritenute a vario titolo e in concorso tra loro, responsabili di truffa ed estorsione. Le indagini costituiscono il frutto degli approfondimenti eseguiti all’indomani di una denuncia sporta da un 84enne, inizialmente vittima della cosiddetta truffa dello specchietto e successivamente soggetto a estorsione. In particolare, grazie agli elementi informativi forniti dalle vittime e alle comparazioni fotografiche eseguite, è stato possibile identificare un gruppo di malviventi stanziati su Roma e operanti in varie aree della Capitale, il cui fine specifico era quello "di agganciare e colpire i soggetti prescelti, principalmente anziani, i quali venivano coinvolti in finti incidenti stradali e successivamente indotti, con artifici, raggiri e talvolta con minacce, a corrispondere somme di denaro per dirimere bonariamente la controversia", scrivono i carabinieri.

Il modus operandi degli indagati si concretizzava nel far notare il danno arrecato alla propria auto da quella della vittima, nella maggior parte dei casi lo specchietto, trattandosi della parte più sporgente. Nello specifico, da un’auto ferma o che marciava più lentamente, veniva lanciato qualcosa che arrivava sulla fiancata dell’auto del malcapitato di turno, provocando un rumore più o meno percettibile. Successivamente, l’auto dei truffatori si accostava e chiedeva alla vittima di constatare il danno arrecato. Il passo successivo consisteva nel richiedere al malcapitato un risarcimento in denaro per evitare trafile burocratiche e la compilazione del modulo per la ’constatazione amichevole d’incidente.