Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roma, documenti falsi e interruzione di servizio: arresti e denunce alla stazione Termini

Operazione della polizia nello scalo ferroviario romano

  • a
  • a
  • a

Fermati dagli agenti della Polizia Ferroviaria e dai militari del 17° Artiglieria Contraerei Sforzesca dell’Esercito Italiano per un controllo nella stazione Termini, hanno esibito documenti romeni con codici identificativi irregolari.

I due, in realtà albanesi di 34 e 23 anni, sono stati arrestati per possesso di documenti falsi. Denunciati, invece, per interruzione di pubblico servizio un senegalese che, salito su un treno regionale in partenza da Termini senza biglietto, ha avuto un diverbio con il capotreno, che ha richiesto l ’intervento della Polizia.

Lo straniero nonostante i numerosi inviti, si è rifiutato di scendere dal convoglio provocando un ritardo in partenza di 20 minuti. Così un italiano di 54 anni che però deve rispondere anche di resistenza e minacce a pubblico ufficiale: alla partenza di un treno regionale, in forte stato di agitazione e sprovvisto di biglietto, alla vista dei poliziotti ha assunto un atteggiamento ostile e ha opposto resistenza, sia a bordo del convoglio che negli uffici di polizia durante la sua identificazione.