Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Aeronautica militare, attesi 800 giovani

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Il ministero della Difesa ha pubblicato un bando di selezione per il reclutamento di 800 volontari in ferma prefissata di un anno nell'Aeronautica militare. Leggi l'articolo completo e gli annuncia di lavoro sull'edicola digitale Per il 2017 è stato indetto un bando di reclutamento nell'Aeronautica Militare di 800 volontari in ferma prefisata di un anno, in un unico blocco, con due distinti incorporamenti, così suddivisi: primo incorporamento, previsto nel mese di maggio 2017, per i primi 400 candidati idonei utilmente classificati nella graduatoria di merito; secondo incorporamento, previsto nel mese di settembre 2017, per i secondi 400 candidati idonei utilmente classificati nella graduatoria di merito. La domanda di partecipazione può essere presentata sino al prossimo 6 dicembre, per i nati dal 6 dicembre 1991 al 6 dicembre 1998, estremi compresi. Possono partecipare al reclutamento coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana; godimento dei diritti civili e politici; aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il giorno del compimento del venticinquesimo anno di età; non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione della pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi; non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall'impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorità o d'ufficio, da precedente arruolamento nelle forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneità psico-fisica; aver conseguito il diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore) va specificato che l'ammissione dei candidati che hanno conseguito un titolo di studio all'estero è subordinata all'equipollenza del titolo stesso rilasciata da un qualsiasi ufficio scolastico regionale o provinciale, con riportato il giudizio sintetico (ottimo, distinto, buono, sufficiente) o la votazione.