lavoro

Ex Ilva: Federmanager, lavoratori a rischio sicurezza

08.11.2019 - 18:46

0

Roma, 8 nov. (Labitalia) - "Dal disimpegno di Ancelor Mittal derivano due effetti immediati: la funzionalità degli impianti è definitivamente compromessa e, soprattutto, le condizioni di sicurezza di tutti i lavoratori non sono garantite". Questa è la denuncia avanzata da Federmanager, in rappresentanza del management del Gruppo, nel giorno in cui il presidente del Consiglio ha raggiunto Taranto per affrontare la crisi. "Il primo effetto di questo abbandono da parte di Ancelor Mittal -chiarisce Stefano Cuzzilla, presidente Federmanager - riguarda le garanzie di sicurezza minime per uno stabilimento così rischioso, che non sono assicurate. In tale situazione, il management del Gruppo declina quindi ogni attribuzione di responsabilità sull’attuale stato di rischio, di cui si trova a essere incaricato senza il necessario scudo penale". Secondo i manager dell’ex Ilva, "la situazione di blocco sta producendo danni diretti sulla integrità degli stabilimenti": "Il rallentamento della produzione, infatti, non determina soltanto una perdita di fatturato, ma pregiudica l’intero patrimonio aziendale che torna, totalmente svalutato e senza prospettive di risoluzione, sotto commissariamento".

"Rispetto alle condizioni di partenza al momento dell’assegnazione, Ancelor Mittal non sta mantenendo gli impegni, finendo per restituire una fabbrica depauperata, nel suo valore aziendale e nella capacità competitiva. L’acciaio è un settore strategico per il nostro Paese, qualsiasi tesi che sostenga il contrario è demagogica", avverte Cuzzilla. "Rinnoviamo l’appello al governo per ricomporre in tempi rapidissimi lo scontro con il Gruppo oppure indicare una concreta via d’uscita che non può scaricare sulla collettività e sui conti pubblici l’intero prezzo della vicenda", prosegue. Secondo Federmanager, date le intenzioni manifestate dall’azienda, la soluzione non è nazionalizzare. "È necessario trovare un player industriale - spiega il presidente Federmanager - che abbia la capacità di avanzare un business plan all’altezza della sfida e di farci recuperare le posizioni di mercato che abbiamo perso".

"Ricordiamo che Ilva significa Mezzogiorno e l’Italia tutta. L’impegno dei manager che operano all’interno del Gruppo non è mai mancato nonostante cicliche circostanze di criticità, per garantire al più grande polo industriale e a tutto l’indotto di continuare ad operare al meglio e per accompagnare la transizione del sito verso un futuro più sostenibile nonostante i vincoli oggettivi", rimarca. A tutela del management, il presidente Cuzzilla sottolinea le conseguenze legali: "Riteniamo gravissimo che sia stata sospesa dai commissari di Ilva AS la copertura delle spese legali per i procedimenti in corso che coinvolgono i manager, per responsabilità relative a fatti accaduti nelle precedenti gestioni. Siamo determinati a far applicare quanto previsto dal Contratto nazionale e - rilancia Cuzzilla - pronti ad attuare ogni tipo di azione e in ogni sede per veder ristabilite le garanzie".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"I Reali stanno Tornando, serve guida stabile", l'annuncio di Emanuele Filiberto su Twitter

"I Reali stanno Tornando, serve guida stabile", l'annuncio di Emanuele Filiberto su Twitter

(Agenzia Vista) Roma, 14 novembre 2019 I Reali stanno Tornando Italia ha bisogno di guida stabile l'annuncio di Emanuele Filiberto su Twitter "Sta arrivando il momento. È per me un dovere, ma anche un grande onore, annunciarvi l’imminente ritorno della Famiglia Reale" - così Emanuele Filiberto su Twitter. Il tweet riporta l’hashtag #irealistannotornando. Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
Tensioni tra manifestanti e Polizia nel corteo contro Salvini a Bologna

Tensioni tra manifestanti e Polizia nel corteo contro Salvini a Bologna

(Agenzia Vista) Bologna, 14 novembre 2019 Tensioni tra manifestanti e Polizia nel corteo contro Salvini a Bologna La manifestazione contro la presenza di Matteo Salvini a Bologna per l'apertura della campagna elettorale. / courtesy E'TV Bologna Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Il corteo anti-Salvini sfila per le strade di Bologna

Il corteo anti-Salvini sfila per le strade di Bologna

(Agenzia Vista) Bologna, 14 novembre 2019 Il corteo anti-Salvini sfila per le strade di Bologna La manifestazione contro la presenza di Matteo Salvini a Bologna per l'apertura della campagna elettorale. / courtesy E'TV Bologna Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Elena Arvigo

CASPERIA

Al teatro "Non domandarmi di me, Marta mia"

Fa riferimento a uno dei carteggi più appassionanti e allo storia d’amore tra Luigi Pirandello e l’attrice Marta Abba lo spettacolo "Non domandarmi di me, Martia mia" di ...

07.11.2019

All'Auditorium San Giorgio dopo Savagnone concerto d'organo e percussioni

RIETI

All'Auditorium San Giorgio dopo Savagnone concerto d'organo e percussioni

La sfida di interessare ragazzi di diverse età ad un repertorio come quello contemporaneo colto, è perfettamente riuscita. Con il suo entusiasmo e con la freschezza e ...

26.10.2019

Conversazioni sul futuro, aspettando il mondo che verrà con Cristina Pozzi

RIETI

Conversazioni sul futuro, aspettando il mondo che verrà con Cristina Pozzi

Conversazioni sul futuro, uno sguardo sul mondo che verrà: si chiama così il nuovo progetto che la Fondazione Varrone propone alla città a partire da venerdì 25 ottobre. La ...

21.10.2019