Dio non ci giudica in base alle opere ma sulla capacità di amare

Dio non ci giudica in base alle opere ma sulla capacità di amare

11.01.2015 - 15:51

0

Marco (Mc 1,7-11) non racconta nulla della nascita di Gesù, niente che ricordi l’infanzia, dice semplicemente che Gesù viene da Nazareth di Galilea, un paese sconosciuto, situato in una regione periferica e marginale: Gesù non rispecchia nessun parametro consolidato dalla tradizione ebraica circa il Messia.
Per Marco l’incarnazione è raccontata al Giordano, all’inizio della vita pubblica. Prima ancora del battesimo nel Giordano è il battesimo nella folla di peccatori che ci rivela l’umanità di Cristo e la sua missione tra gli uomini. Di lui non è detto nulla di particolare, Giovanni lo battezza come gli altri senza nulla dire: Gesù è uno come gli altri.
In greco il verbo baptizo significa immergere. L’immagine che Marco ci regala della “immersione” disturba non poco l'abitudine di far “emergere” Gesù dalla folla. Lo immaginiamo e lo abbiamo raffigurato diverso, negli abiti, nel volto, negli atteggiamenti.
Anche le icone e le pitture del battesimo di Gesù lo raffigurano solo, senza folla, con gli angeli che lo servono. Marco, invece, lo nasconde tra la folla come prima lo aveva nascosto a Nazareth. Gesù, dunque, va cercato nell’anonimato di una folla, con il volto di chiunque.
Si chiude oggi il ciclo liturgico natalizio.
In questa festa del Battesimo di Gesù, gli evangelisti narrano un fatto di estrema importanza. Gesù, per trent’anni, aveva condotto un'esistenza del tutto ordinaria nell’anonimato della casa e della bottega di Giuseppe, il carpentiere di Nazareth, che la gente riteneva fosse suo padre. L'uomo Gesù che esce dalle acque come tutti coloro che vi erano entrati a ricevere un battesimo di penitenza, ora diventa pienamente consapevole che Lui, e non altri, è venuto a battezzare? Non con acqua ma con lo Spirito Santo. La manifestazione è semplice ma profonda: una colomba evoca la presenza dello Spirito Santo e la voce del Padre riconosce in Gesù il Figlio per eccellenza, oggetto di inesprimibile amore. Il nostro vivere da cristiani è immerso in questa certezza: questo ineffabile amore del Padre per il Figlio che avvolge anche ognuno di noi.
Il Padre manifesta a lui il suo compiacimento, non per quello che Gesù ha fatto, si è solo messo in fila con gli altri, ma per quello che è, per la sua immersione nella condizione umana. Il compiacimento del Padre spinge Gesù verso una storia che è ancora tutta da vivere. Il compiacimento di Dio è tutto nella prospettiva, Dio si compiace nel Figlio per l’Amore che può riversare attraverso di lui su tutta l'umanità.
Dio guarda al futuro, a quello del Figlio come al nostro. Dio non si compiace di noi se siamo buoni o bravi, se abbiamo accumulato opere buone o riempito la nostra vita di devozioni, ma guarda all'amore che può riversare in noi, gratuitamente, e che crescerà, nonostante le difficoltà che dovremo superare, la fatica che ci frena, le fragilità ed il peccato. Perché attraverso di noi, il suo amore, si riverberi nell’umanità in cui siamo immersi.

con la collaborazione di Andrea Grippo

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, in Calabria sequestrati 1.500 gel igienizzanti

Coronavirus, in Calabria sequestrati 1.500 gel igienizzanti

Milano, 1 apr. (askanews) - Oltre 1500 confezioni di gel igienizzante prodotto senza alcuna certificazione sono stati sequestrati dai carabinieri del Nucleo Antisofisticazione di Reggio Calabria nell'ambito di tutta una serie di controlli nei confronti di chi approfitta dell'emergenza sanitaria causata dal coronavirus per vendere prodotti non idonei o a pressi sproporzionati. Tre persone sono ...

 
Coronavirus, Sala: "Ho visto abbastanza gente in giro, non sprecare sforzo"

Coronavirus, Sala: "Ho visto abbastanza gente in giro, non sprecare sforzo"

(Agenzia Vista) Milano, 01 aprile 2020 Coronavirus, Sala: "Ho visto abbastanza gente in giro, non sprecare sforzo" "Ho visto abbastanza gente in giro, ognuno avrà avuto i suoi motivi, ma questi sono giorni in cui non dobbiamo mollare. Stiamo in casa. Alcuni segni di miglioramento ci sono, non sprechiamo lo sforzo che abbiamo fatto". Così il sindaco di Milano Beppe Sala in un videomessaggio su ...

 
Coronavirus, Speranza: misure di restrizione fino al 13 aprile

Coronavirus, Speranza: misure di restrizione fino al 13 aprile

Roma, 1 apr. (askanews) - Confermate fino al 13 aprile tutte le misure di limitazione delle attività economiche e sociali e degli spostamenti individuali già in vigore per l'emergenza coronavirus. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in una informativa al Senato. Speranza ha spiegato che i numeri e le analisi statistiche degli esperti confermano che si sta andando nella giusta ...

 
Coronavirus, Johnson & Johnson vicina a un possibile vaccino

Coronavirus, Johnson & Johnson vicina a un possibile vaccino

Milano, 1 apr. (askanews) - "Lavoriamo per approntare un vaccino anti Covid-19 entro la fine dell'anno". Paul Stoffels, direttore scientifico di Johnson & Johnson ha annunciato che la casa farmaceutica statunitense è prossima alla creazione di un vaccino capace di combattere il coronavirus Sars-Cov2 i cui test, al momento, stanno dando risultati incoraggianti. "È considerato un virus, ...

 
Cecilia Rodriguez, in quarantena impugna l'accetta e si mette a spaccare la legna. Guarda il video

Social

Video Cecilia Rodriguez in quarantena, impugna l'accetta e spacca legna

"Tra i due litiganti, il terzo gode". E' la frase che accompagna il video postato da Cecilia Rodriguez, sorella di Belen. Anche lei sta osservando una stretta quarantena a ...

01.04.2020

Ascolti tv, Harry Potter vince la gara di martedì 31 marzo 2020: il film del maghetto supera i 4 milioni

Televisione

Ascolti tv, Harry Potter vince la gara di martedì 31 marzo 2020: il film del maghetto supera i 4 milioni

La saga di Harry Potter piace agli italiani costretti a casa per l'emergenza Coronavirus. Nella serata di ieri, 31 marzo 2020, il film di Italia1 ha vinto la gara degli ...

01.04.2020

Cosa vedere stasera in tv, programmi e film del primo aprile 2020: da "Stasera a Firenze" su Rai1 al Gf vip 4

Maltese su Rai 2

Televisione

Cosa vedere stasera in tv, programmi e film del primo aprile 2020: da "Stasera a Firenze" su Rai1 al Gf vip 4

Mercoledì primo aprile 2020 con la programmazione televisiva che offre programmi e film molto attesi dagli spettatori. Stasera in tv c'è l'imbarazzo della scelta. A partire ...

01.04.2020