Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Renzi "Se cade il Governo non si va a votare subito"

  • a
  • a
  • a

ROMA (ITALPRESS) - "Una parte del Governo e della maggioranza ha lavorato per tutta la settimana per buttarci fuori e fare a meno dei nostri voti, perche' noi sulla prescrizione non ci siamo accodati alla incomprensibile svolta giustizialista del PD. La nostra colpa? Difendere le garanzie per i cittadini dalle inefficienze dello Stato". Lo scrive il leader di Italia Viva Matteo Renzi nella sua e-News."La nostra punizione? Fuori dal Governo, in nome della 'tolleranza zero', dopo una dura reprimenda sulla mancanza di educazione. Come se proporre contenuti e portare avanti le proprie idee fosse proibito. Che poi e' come proibire la politica in nome della buona educazione - aggiunge -. Quasi tutti gli organi di stampa hanno pedissequamente seguito la linea che arrivava dal portavoce di Palazzo Chigi. E addirittura l'Ufficio Stampa del Quirinale e' dovuto intervenire per smentire ricostruzioni folli della situazione politica. Sinceramente sono dispiaciuto che prima vengano le veline di palazzo e poi la verita' dei fatti. Ma sono anche molto fiducioso perche' il tempo chiarisce molte cose"."Io non voglio andare a elezioni. Erano altri quelli che avevano gia' fatto l'accordo con Salvini. In piu' le elezioni non ci saranno per mesi (dopo il referendum di marzo vanno rifatti i collegi e dunque servono tempi tecnici). Per cui, se cade il Governo Conte Bis, ci sara' un nuovo Governo. Non le elezioni", sottolinea l'ex premier.(ITALPRESS).sat/com17-Feb-20 16:41