Il Campidoglio e le sue oche

Il teatrino delle fake news

29.11.2017 - 15:26

0

Adesso, nell’agenda della politica, è il momento delle fake news.
Magari, fra qualche settimana, saranno passate di moda (non di.. sostanza), intanto però lo scontro virulento tra Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle le ha messe al centro dell’attualità. Tutto è cominciato con due inchieste, apparse a pochi giorni di distanza sul sito giornalistico BuzzFeed e sul New York Times, che hanno rivelato trasversalità di siti riconducibili a M5S e alla Lega.
Da qui l’uscita di Matteo Renzi che, sullo sfondo di una Leopolda proprio dedicata al tema, ha replicato e chiesto una legge sulla fake news e le controrepliche degli avversari... in un botta e risposta che, come accade spesso, rischia di avvolgersi su se stesso, in un vortice in cui, se era già difficile all'inizio capire e distinguere, alla fine ti ritrovi in un’orgia di attacchi e contrattacchi, rumori, boati, rivelazioni e accuse reciproche, nelle quali è impossibile districarsi per trovare un barlume di verità.
Resta però il nodo delle fake news che, sarà bene sottolinearlo, non sono un’invenzione, ma un inquilino strutturale del torrenziale flusso di informazioni quotidiano.
Di fronte al quale l'utente non ha argini per proteggersi e su cui fondare un pur esile tentativo di verifica di ciò che gli viene raccontato.
Le fake ci sono e non da oggi perché chiunque abbia un interesse in gioco, qualche sia, è portato a costruire e diffondere la sua verità e, nel caso, ad associarla ad argomenti che, indipendentemente dalla loro realtà, siano funzionali alla propria causa, in primis quelli che colpiscono al cuore l’immagine degli avversari. Pratica antica, antichissima, se già Aristotele, secondo la vulgata, avrebbe sentito il bisogno di affermare “<CF91>Amicus Plato, sed magis amica veritas</CF>”. Pratica antica e recente, a cui ricorrono regimi e individui, maneggiata provocatoriamente in modo da denudarla da Orson Welles quando alla radio raccontò in diretta l’invasione degli alieni nelle strade di New York.
E poi c’è Internet, il mare magno delle notizie, in cui chiunque può infilare quello che vuole da una delle infinite e incontrollabili porte di accesso, confezionando bufale che non solo viaggiano ma passano da un sito all'altro, da un utente all'altro fino a raggiungere una massa critica e a ingenerare una doppia percezione: la fiducia di chi le fa proprie, “perché l’ho letto su Internet” (come una volta si diceva “l’ha detto la televisione”) di contro alla rassegnazione di chi non crede più a niente.
I tanti, tantissimi che credono e la solitudine di chi si ritrae disilluso e senza speranze, mentre le tradizionali autorità si sgretolano (partiti, scuola, media..).
A questo si aggiunge l’uso con l’accetta di concetti che forse meriterebbero una qualche attenzione e cautela.
Si parla senza battere ciglio di “realtà” e “verità”, come se ci fosse un paletto indiscutibile a separarle e non vivessimo - e non da oggi - in una zona strutturalmente grigia che cambia e diviene, obbligando a una continua, ininterrotta, verifica.
Il problema è che quei concetti divengono essi stessi elemento del contendere, maschere di interessi, giochi e doppi giochi, in un groviglio inestricabile.
Per non parlare del nuovo deus ex machina che a tutto soprintende, metamorfico e trasversale, l’algoritmo che senza posa costruisce la visione del mondo più confacente ai nostri desideri e alle nostre preferenze.
Ci stiamo dentro e la battaglia è impari.
Le fake ci sono, e saranno sempre più, ma sono solo l’epidermide ingannevole e menzognera di una macchina impassibile che ci trastulla mentre intreccia interessi, fabbrica opinioni e genera i nuovi poteri. 


guidobarlozzetti@tin.it

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Coronavirus, Gallera: 6 casi in Lombardia, in corso 150 test

Coronavirus, Gallera: 6 casi in Lombardia, in corso 150 test

Milano, 21 feb. (askanews) - Ci sono altre tre persone positive al coronavirus in Lombardia, fatto che porta a sei il numero totale dei casi. Lo ha comunicato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera. Si tratta di tre persone che sono ricoverate all'ospedale di Codogno, città del paziente 1, un 38enne entrato in contatto con un amico appena tornato dalla Cina. Contagiati ...

 
Video Taylor Mega in discoteca, capelli turchini come la fata e abito cortissimo sexy e super provocante
Social

Video Taylor Mega in discoteca, capelli turchini come la fata e abito cortissimo sexy e super provocante

Capelli turchini come la fata di Pinocchio, ma abito fucsia cortissimo e super provocante e orecchie finte. Taylor Mega si è presentata così sul palco di una discoteca di cui era ospite. Le immagini ovviamente sono state riproposte sul suo profilo Instagram, visto che numerosi avventori del locale l'hanno filmata e taggata. Le apparizioni in discoteca da ospite vip stanno diventando ormai un ...

 
Coronavirus, Conte: sorveglianza attiva per arrivi a rischio

Coronavirus, Conte: sorveglianza attiva per arrivi a rischio

Milano, 21 feb. (askanews) - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, da Bruxelles dove è in corso il Consiglio europeo straordinario, ha comunicato le decisioni del comitato tecnico scientifico del ministero della Salute dopo la scoperta di tre casi confermati di Coronavirus in Lombardia, nella zona di Codogno, provincia di Lodi. "Quarantena obbligatoria per tutti coloro che sono venuti a ...

 
Mattarella passeggia per i vicoli del Ghetto Ebraico di Roma con Ruth Dureghello

Mattarella passeggia per i vicoli del Ghetto Ebraico di Roma con Ruth Dureghello

(Agenzia Vista) Roma, 21 febbraio 2020 Mattarella passeggia per i vicoli del Ghetto Ebraico di Roma con Ruth Dureghello Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in visita alla Comunità Ebraica di Roma presso il Tempio Maggiore, accompagnato dalla Presidente della Comunità Ruth Dureghello. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Video Taylor Mega in discoteca, capelli turchini come la fata e abito cortissimo sexy e super provocante

Social

Video Taylor Mega in discoteca, capelli turchini e abito super provocante

Capelli turchini come la fata di Pinocchio, ma abito fucsia cortissimo e super provocante e orecchie finte. Taylor Mega si è presentata così sul palco di una discoteca di cui ...

21.02.2020

Ascolti tv, Don Matteo 12 vince ancora e sfiora i 6 milioni

in tv

Ascolti tv, Don Matteo 12 vince ancora e sfiora i 6 milioni

Serata trionfale, giovedì 20 febbraio, per Don Matteo 12. I due episodi in onda su Rai 1 sono stati visti da 5.840.000 spettatori, pari a uno share del 26.5%. Sbaragliata, ...

21.02.2020

Video Martina Stella, buongiorno sexy ormai classico di Instagram. Promessa ai fan: presto evento per vederci

Social

Video Martina Stella, buongiorno sexy ormai classico di Instagram

Martina Stella (qui in palestra) pensa ai suoi fan e attraverso le Instastories annuncia un evento in cui si dedicherà esclusivamente a loro, anzi chiede consigli su come ...

21.02.2020