Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Santa Filippa, fine settimana di eventi e celebrazioni per la patrona del Cicolano

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Il 16 febbraio 1236 ‘nasceva al cielo' Filippa Mareri,  la baronessa santa, fondatrice  del Monastero di Borgo San Pietro (era un castello della famiglia Mareri, con annessa la chiesa plebana di San Pietro de Molito, già fondazione benedettina dipendente dall'abbazia longobarda di San Pietro in Valle a Ferentillo, nella Val Nerina in Umbria nei pressi di Spoleto, sepolto dalle acque del lago del Salto nel 1940 ndr.). Sarà la prima ricorrenza di Santa Filippa senza madre Margherita Pascalizi, scomparsa lo scorso anno, che a questi giorni di festa teneva molto. Dopo il triduo di preparazione iniziato il 14 febbraio, guidato da padre Mariano Porcelli, sabato mattina alle 11 concelebrazione eucaristica con il vescovo emerito Lorenzo  Chiarinelli e il parroco Tomasz Jan Chlebowsky, con la partecipazione degli alunni delle scuole del Cicolano. Nel pomeriggio, alle 18,30 rappresentazione teatrale ‘Come fiamma di roveto ardente' del teatrino del forno del pane di Giorgio Buridan sulla vita di Santa Filippa, testo e voce di Maria Silvia Caffari con Mario Cottura e il repertorio medievale del gruppo musicale Faia di Floriano Brignone, Simone Bruno e Mario Cottura, tecnici Claudio Berta e Teresio Marino. Domenica mattina, durante la solenne celebrazione eucaristica alle 11,  il Vescovo Domenico Pompili proclamerà ufficialmente Santa Filippa ‘Patrona del Cicolano', davanti al nuovo dipinto che rappresenta la Santa che dal cielo guarda e protegge tutta la valle. Processione al lago accompagnata dalla banda di Capradosso, con la teca che conserva il cuore della Santa ritrovato incorrotto durante una ricognizione della Diocesi di Rieti alle sue spoglie mortali nel 1706 (Filippa è anche protettrice dei cardiopatici), tradizionale omaggio florealedella madre superiora sulle acque del lago e alle 13 distribuzione delle fave e del pane benedetto, secondo la tradizione della colenna. Alle 18 benedizione dell'acqua e bacio della reliquia nella cappella di Santa Filippa. Il 18 febbraio messa per i defunti alle 18. Filippa Mareri è la prima santa del secondo ordine francescano delle Clarisse. Il titolo di Santa compare la prima volta in una Bolla di Innocenzo IV del 1247, a soli dieci anni dalla morte. Francesca Sammarco