Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Regione: Monti Reatini, accelerare iter per accordo su Area interna

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Continuare sulla strada della condivisione progettuale per arrivare entro fine anno all'accordo di programma quadro sull'Area interna dei Monti Reatini. Questa l'esortazione rivolta dagli assessori regionali Alessandra Sartore e Claudio Di Berardino ai Sindaci dei comuni dell'Area durante l'incontro che si e' tenuto ieri a Borgo San Pietro di Petrella Salto. Dopo la relazione introduttiva di Gaetano Micaloni, Sindaco di Petrella Salto -capofila del progetto-  sulle principali tematiche dello sviluppo, dalle infrastrutture ai servizi, dalla sanità ai servizi per il sociale, sono intervenuti gli assessori della Regione. "Le risorse complessive per quest'area – ha detto l' assessore alla Programmazione economica, Bilancio, Demanio e Patrimonio Alessandra Sartore - ammontano a circa 12 milioni, un'opportunità concreta di sviluppo negli ambiti dei trasporti, della sanità e dell'istruzione. Una strategia di rilancio mirata che tiene conto delle esigenze e delle priorità del territorio". “Trasporti, mobilità, salute, scuola, contrasto allo spopolamento: su questi temi -afferma l'assessore al Lavoro e Politiche per la ricostruzione Di Berardino- i piccoli comuni, perseguendo una visone associata e collettiva, possono ottenere importanti risultati; l'opportunità offerta dalle Strategie per lo sviluppo delle Aree Interne e' un'occasione che deve essere sfruttata al massimo, nell'interesse di tutti i cittadini dei 31 comuni. Da parte della Regione Lazio ribadiamo la piena disponibilità a affiancare le amministrazioni locali in questo percorso, consapevoli che la cooperazione istituzionale rappresenta un punto fondamentale per le esigenze di sviluppo del territorio. In questa fase delicata, ringrazio il comune di Petrella Salto capofila del progetto e faccio appello ai Sindaci affinché ogni comune porti avanti tempestivamente, ognuno per competenza, adempimenti, convenzioni e schede di progetto. Certamente il sisma del 24 agosto di 2 anni fa ha drammaticamente innescato altre emerge. Ma il progetto delle aree interne, avviato 4 anni fa, non si sovrappone alle politiche della ricostruzione: anzi, ha il pregio di disegnare il territorio come una rete di comuni dotati di una loro identità, di specifiche esigenze e potenzialità, e la stessa Ricostruzione deve avvenire nell'ambito delle strategie individuate nell'Area Monti Reatini”.   Così in un nota congiunta gli assessori della Regione Lazio alla Programmazione economica, Bilancio, Demanio e Patrimonio, Alessandra Sartore, e al Lavoro e Politiche per la ricostruzione. Claudio di Berardino.