Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Aggredito e picchiato presidente del comitato civico Tutela Valle del Tevere

default_image

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Il presidente del comitato civico “Tutela Valle del Tevere”, Andrea Gesmundo, è stato aggredito nel luogo di svolgimento della festa del Movimento Cristiano Lavoratori, a Ponzano Romano, per il solo motivo di aver ripreso con la videocamera del suo cellulare alcuni momenti dell'evento organizzato dal partito che sostiene il sindaco del borgo sabino, Enzo De Santis.   Gesmundo, residente nel vicino Comune di Forano, è uno degli esponenti dei movimenti civici che sin dalla prima ora si sono opposti al progetto di realizzazione della centrale a biogas di Ponzano Romano. Progetto che invece viene sostenuto con forza proprio dal sindaco De Santis (estraneo ai fatti dell'aggressione) e dalla sua maggioranza consiliare.   Gli aggressori, identificati dallo stesso Gesmundo e denunciati ai carabinieri di Ponzano Romano, rispondono ai nomi di Enrico Nocelli, dipendente comunale, e Valerio Bartolini, che siede in consiglio comunale tra i banchi della maggioranza.   “Te sbatto il cellulare in faccia, te faccio una faccia così”, “ma che te credi che siamo ragazzini?”, gridano i due aggressori alla vittima, che viene poi accusata di essere al soldo dell'imprenditore romano Manlio Cerroni, e per questo di lottare contro la centrale a biogas di Ponzano Romano. Affermazioni che costeranno ai due una denuncia anche per diffamazione, oltre a quella per violenza privata, minacce e percosse. Il video è stato allegato alla denuncia e consegnato ai carabinieri come prova documentale dell'accaduto. Paolo Giomi   TUTTI I PARTICOLARI NEL SERVIZIO IN EDICOLA MERCOLEDI' 11 LUGLIO