Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aps, niente accordo per le nomine del nuovo Cda

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Niente accordo sulla composizione del Cda di Acqua Pubblica Sabina. Se ne riparlerà il prossimo 2 luglio. Sulla questione è intervenuto il presidente della Provincia di Rieti, Giuseppe Rinaldi.  "Pur avendo espresso la mia personale volontà di procedere con la nomina del nuovo consiglio di Amministrazione di Acqua Pubblica Sabina - spiega Rinaldi -, in qualità di coordinatore dell'assemblea dei sindaci dell'Ato 3 e di socio di maggioranza relativa di Aps, durante la riunione che si è svolta questo pomeriggio ho cercato di trovare un compromesso fra la proposta del sindaco di Rieti di aggiornare la seduta e di quelli che, come me, volevano nominare il nuovo cda. La scelta di mediare sulla proposta fatta dal Comune di Rieti, anch'esso socio di maggioranza relativa di Aps, nasce dalla volontà di mantenere uno spirito di unitarietà nell'individuazione di figure fondamentali per il rafforzamento di una società chiamata a fornire servizi essenziali alle nostre comunità. Per questi motivi la seduta è stata aggiornata e gli uffici di Aps provvederanno ad una convocazione a breve che, a termini di statuto, presumibilmente si terrà il prossimo 2 luglio. Comprendo la contrarietà di molti sindaci che avrebbero voluto scegliere il cda oggi stesso in modo da dare immediatamente piena operatività ad Aps - conclude il presidente della Provincia, Giuseppe Rinaldi - ma ritengo prioritario in questo momento salvaguardare il percorso di condivisione che in questi anni faticosamente ho portato avanti, anche a costo di dover intraprendere azioni amministrative forti, e soprattutto dotare Aps, come ribadito dal sindaco di Fara in Sabina, Davide Basilicata, di figure tecniche di indiscussa capacità e qualità anche andando oltre le appartenenze politiche e geografiche".