Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Federlazio, nuovo regolamento Ue sulla privacy: firmata convenzione per assistere le aziende

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Si è svolto, presso la sede della Federlazio di Rieti, il seminario “Il Nuovo REGOLAMENTO EUROPEO sulla PROTEZIONE DEI DATI: dal D.LGS. 196/2003 al GDPR 2016/679”. All'incontro sono intervenuti Massimo Angelelli (NDesign srl), Lamberto Liberati (Leonardo srl), l'Avv. Maurizio Prosseda (Esperto Privacy - 231/01). L'incontro è stato moderato dal Direttore di Federlazio Rieti, Davide Bianchino. Il seminario ha registrato una notevole presenza di pubblico (prenotati tutti i posti disponibili), in quanto il tema è di notevole attualità e di interesse per tutte le aziende. Il prossimo 25 maggio, infatti, il nuovoRegolamento UE 2016/679 sarà direttamente applicato in tutti i Paesi dell'Unione Europea e andrà a sostituire l'attuale Codice della Privacy (Dlgs 196/2003) oggi vigente in Italia. Tutte le aziende, quindi, dovranno farsi trovare pronte entro tale data. Il Regolamento introdurrà regole più chiare e semplici in materia di informativa e consenso, puntando a garantire maggiori tutele per i cittadini in maniera omogenea in tutta l'Unione, sebbene ogni Stato possa integrare i contenuti del regolamento. Il nuovo regolamento diventerà immediatamente applicabile senza bisogno di essere recepito con provvedimenti nazionali: avremo quindi un testo unico valido in tutti i paesi UE che mirerà a rendere omogeneo ed elevato il livello di protezione dei dati personali e a favorire la circolazione degli stessi all'interno dell'Unione Europea. Grazie agli esperti che sono intervenuti al Seminario, le aziende presenti hanno potuto sciogliere i propri dubbi sugli adempimenti previsti dal nuovo regolamento UE. Molto utile a questo proposito soprattutto la fase del question time, in cui sono stati affrontati esempi di specifici casi aziendali. In merito alle nuove regole, significativi cambiamenti riguarderanno l'informativaed il consenso. Viene esclusa ogni forma di consenso tacito oppure raccolto attraverso la presentazione di opzioni già selezionate. Il consenso potrà inoltre essere revocato in ogni momento. Verrà poi introdotto il cosiddetto «diritto all'oblio», il diritto da parte di un interessato ad ottenere la cancellazione dei propri dati personali, anche on line, da parte del titolare del trattamento, qualora ricorrano alcune condizioni previste dal Regolamento. Il nuovo regolamento introduce anche la portabilità dei dati per favorire una maggiore fluidità del mercato digitale. Tra le possibilità che il regolamento permette c'è il trasferimento dei dati da un titolare del trattamento ad un altro. Saranno necessarie valutazioni d'impatto sulla protezione dei dati, o Privacy Impact Assessment in caso di trattamenti rischiosi e verifiche preliminari per diverse circostanze da parte del Garante. Si valicherà, peraltro, la prassi di notificazione all'autorità, con notevole semplificazioneper le attività d'impresa plurinazionali. Il Data Protection Officer (DPO), rappresenta una nuova figura nel panorama italiano che verrà introdotta dal nuovo Regolamento UE. Al fine di offrire alle aziende tutta l'assistenza necessaria per affrontare i cambiamenti previsti dal nuovo regolamento, Federlazio ha stipulato una convenzione con alcune Società di servizi specializzate nella materia. Grazie a questa convenzione, tutte le aziende Associate a Federlazio potranno beneficiare di una consulenza gratuita personalizzata per approfondire argomenti specifici. Se poi vorranno procedere con una di queste Società, verrà loro garantita una tariffa scontata riservata sulla base della convenzione stipulata con Federlazio. “Con il nuovo Regolamento le imprese potranno beneficiare di semplificazioni ma avranno anche più responsabilità, ed in caso di inosservanza delle regole saranno previste sanzioni, anche elevate. È importante quindi studiare tempestivamente l'impatto dell'applicazione del nuovo Regolamento sulla propria realtà lavorativa. Questo Seminario è stato utile per le imprese per avere un primo approccio con la materia e capire per tempo come attrezzarsi, in vista della scadenza del 25 maggio. Grazie poi alla convenzione che abbiamo stipulato con Società specializzate, le aziende associate potranno ricevere assistenza gratuita ed avere la garanzia di tariffe scontate. Anche questa rientra tra le tante nuove Convenzioni che stiamo mettendo in campo per le aziende”. Questa la dichiarazione del Direttore di Federlazio Rieti, Davide Bianchino.