Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Parisi e il centrodestra: "Vincere le elezioni per far uscire Rieti dall'isolamento"

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Dopo la visita privata al Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, di qualche settimana fa, ieri il candidato del centrodestra alla Regione Lazio, Stefano Parisi, è tornato in provincia per il suo primo vero tour del territorio, accompagnato dai vertici locali degli azzurri, in primis il coordinatore provinciale Sandro Grassi e il coordinatore della città di Rieti Fabio Nobili, oltre che dai candidati del centrodestra alle elezioni regionali e alle elezioni politiche. La giornata è iniziata in mattinata a Casperia, con un incontro al quale hanno partecipato i capilista al Senato e alla Camera di Forza Italia, Maurizio Gasparri e Renata Polverini, i candidati forzisti alle regionali per la circoscrizione reatina, Emiliana Guadagnoli e Michele Nicolai, accolti dal Sindaco, Stefano Petrocchi. La carovana azzurra si è trasferita a Torri in Sabina per un pranzo con amministratori e simpatizzanti della Sabina. Evento clou a Rieti nel pomeriggio, alla Sala dei Cordari, dove si sono aggiunti anche il candidato del centrodestra all'uninominale alla Camera, Paolo Trancassini e il candidato della coalizione all'uninominale del Senato, il viterbese Umberto Fusco. Per il candidato presidente per la Regione Lazio Stefano Parisi “le persone non vogliono più la sinistra, non vogliono più Renzi, non vogliono più Gentiloni. Siamo ad un bivio, come nel ‘94: o un governo solido che ci accompagni fuori da questa crisi o il caos. L'unica coalizione in grado di farlo è quella del centro destra. Questo territorio può avere molto di più. Cosa ne sa la Regione di cosa accade nelle strade di questa Provincia? Noi vogliamo rimettere le Province. Avete il diritto di avere i vostri rappresentanti in Regione e al Governo. Basta all'isolamento di Rieti. Le potenzialità di questo territorio sono straordinarie. Queste elezioni le vinciamo, le vinciamo per forza”.  La giornata di Forza Italia si è conclusa con una cena a San Pastore a Contigliano dove gli azzurri, sempre alla presenza di Stefano Parisi, hanno raccolto iscritti e simpatizzanti.