Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

GalaTech, nuovo confronto a Roma per scongiurare i licenziamenti

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Mercoledì pomeriggio altro appuntamento, che potrebbe rivelarsi importante, in Confindustria a Roma, per tornare a parlare delle sorti dei 23 lavoratori di Gala Tech. I sindacati lanciano un altro appello che è la richiesta di presenza della proprietà rappresentata da Filippo Tortoriello nonché presidente di Unindustria Lazio. E' l'ennesimo invito che le organizzazioni sindacali rivolgono a Tortoriello. “Torniamo a chiedere maggiore attenzione per i lavoratori di Gala Tech – dice Giuseppe Ricci Fim Cisl Rieti – già dall'incontro della settimana scorsa tenuto in Regione, non abbiamo avuto alcuna comunicazione e oggi ci attendiamo la presenza della proprietà e dell'amministratore unico, Marco Randazzo”. REGIONE - Sulla vertenza ex Solsonica interviene, con una lettera indirizzata alle organizzazioni sindacali, anche l'assessore al lavoro della Regione, Lucia Valente. “Ho incontrato i rappresentati di Gala Tech nel corso della scorsa settimana – scrive l'assessore – al fine di acquisire personalmente informazioni  in merito alla scelta aziendale di apertura della procedura di licenziamento collettivo e cessazione delle attività nel sito di Rieti. Abbiamo nuovamente invitato l'azienda a ritirare la procedura di licenziamento e a utilizzare ogni strumento alternativo per salvaguardare l'occupazione”.  Ma questa non è la sola richiesta che l'assessore fa. “Abbiamo chiesto anche che l'azienda e l'Unione degli industriali, si facciano garanti della reindustrializzazione del sito anche attraverso la cessazione a terzi. La prossima settimana ho un incontro con Unindustria e ritengo sia doveroso fare il punto della situazione con le organizzazioni sindacali”. La missiva si conclude con la disponibilità totale dell'assessore a mettere in campo ogni azione possibile per salvaguardare l'occupazione ribadendo la propria disponibilità.