Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"YounG7", all'Istituto Rosatelli il premio "Best School"

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Un succeso lo “YounG7”, il G7 delle scuole (simulazione dei lavori negoziali del G7), ospitato dal liceo classico Gaio Cornelio Tacito di Terni. Sono stati  72 gli studenti provenienti da 18 scuole del centro Italia i partecipanti. Premiato come miglior delegato Sean Lo Prinzi dell'istituto di istruzione superiore Celestino Rosatelli di Rieti. Le tre migliori scuole che hanno ricevuto il premio di “Best School”, titolo che aveva ricevuto il liceo classico Tacito al G7 di Taormina, sono state: primo il liceo scientifico Galilei di Perugia,  secondo lo scientifico Galilei di Terni e terzo l'istituto di istruzione superiore Rosatelli di Rieti. Gli studenti partecipanti, suddivisi in commissioni tematiche, hanno ricoperto i ruoli  di capi di Stato dei 7 Paesi partecipanti (Stati Uniti, Inghilterra, Canada, Giappone, Francia, Germania ed Italia) e delle delegazioni di rappresentanza dell'Unione Europea. Essi sono stati chiamati a confrontarsi in lingua inglese.  “La manifestazione  – sottolinea Roberta Bambini, dirigente scolastico del  classico Tacito  -  ha promosso nei partecipanti sollecitazioni culturali, politiche e civiche che sono poi i pilastri del sistema valoriale della scuola, aprendo la scuola alla dimensione europea, diventando occasione di dibattito, di confronto tra varie culture, rafforzando così negli studenti una vocazione aperta alle sfide dell'età contemporanea, all'esercizio di responsabilità e di acquisizione di competenze”.