Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Rando: "Deviato il fiume Salto, stop al cantiere della Rieti-Torano"

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

“Il corso naturale del fiume Salto è stato spostato per consentire i lavori di completamento della superstrada Rieti-Torano”. A dirlo è la consigliera comunale del M5Stelle Lodovica Rando. “Ho presentato una interrogazione urgente a risposta scritta al sindaco in merito al completamento della Rieti-Torano, dopo aver constatato lo spostamento del fiume Salto, al fine di conoscere le reali intenzioni dell'Amministrazione comunale su questa opera strategica per la quale, come Movimento 5 Stelle, continueremo a batterci perché la scelta cada sulla soluzione più breve, funzionale e meno impattante da perseguire nell'ambito della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (Via). Anzitutto - continua la Rando -, riteniamo che il Comune debba chiedere alla Provincia l'immediata sospensione dei lavori di realizzazione del Progetto di Completamento, relativamente al tratto ricompreso nel II° lotto funzionale che va dalla progressiva 3+083 Km alla progressiva 4+115,56 Km, avviati a seguito della Determina III Settore della Provincia di Rieti con la quale, considerando tali opere "complementari" a quelle già realizzate per il I° lotto (Ville Grotti-Grotti), si è proceduto ad affidamento diretto senza che sia stata conclusa la preventiva e obbligatoria procedura di Via”. Per la consigliera pentastellata “sembrerebbe che il parere negativo rilasciato dal sindaco Cicchetti nell'ambito della Conferenza dei Servizi del 21 luglio convocata dall'Astral non sia stato sufficiente ad impedire l'avvio dei lavori da parte della Provincia. Lavori che stanno comportando la deviazione, nel comune di Rieti, del fiume Salto in due punti d'intersezione col tracciato, causando un notevole ed irreversibile impatto ambientale e paesaggistico sul tratto di valle interessato dalle opere che erano state già bocciate dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio. Ora - continua la Rando -, dato che la Provincia di Rieti ha persino chiesto il via libera per l'ulteriore "prolungamento del tracciato sino alla rotatoria di Ponte Figureto", chiedo che venga aperta una discussione per portare a compimento l'intera opera senza pregiudicare l'economia della popolazione di Casette e l'ambiente”. La consigliera dei 5Stelle chiede “di approfondire nell'ambito delle Commissioni competenti e del prossimo Consiglio Comunale, tutti gli aspetti tecnico-amministrativi legati ai procedimenti in corso, anche in modo da mantenere fede agli impegni che il Comitato di Casette aveva richiesto per iscritto ai candidati sindaco e garantire la funzionalità originaria di un'opera strategica non solo per Rieti”.