Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sgomberati gli immigrati in due abitazioni del centro

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Marco Fuggetta Sono stati sgomberati e trasferiti altrove ieri mattina almeno una decina di immigrati che abitavano in due appartamenti gestiti da due diverse cooperative nella zona di Piazza San Francesco, teatro venerdì sera di nuovi momenti di tensione. LA CRONACA. Tutto inizia poco dopo le 21 quando Antonio Cicchetti sta incontrando, proprio a San Francesco, un gruppo di residenti che lamentano da tempo una situazione di degrado tra atti vandalici, schiamazzi e, appunto, la difficile convivenza con gli immigrati. Secondo le prime ricostruzioni, pare che nelle vicinanze, nel frattempo, divampi una rissa tra gruppi di stranieri. Immediatamente in città si sparge la voce di bottiglie lanciate contro Cicchetti e di uomini che avrebbero sfoggiato coltelli e martelli. Trascorre circa un'ora e arriva la frenata dello stesso Sindaco che smentisce di aver subito aggressioni ma conferma che, a poca distanza dall'incontro in corso con i residenti, era scoppiato un diverbio tra immigrati. Dunque, anche secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, non si sarebbe arrivati alle mani con i residenti e non ci sarebbero state aggressioni ma attimi di forte tensione sì. Pare non confermata neanche l'ipotesi, pure circolata nella tarda serata di venerdì, dell'arresto di uno degli autori della rissa. Intanto la Squadra Mobile indaga. I PRECEDENTI. Da tempo ormai il centrale quartiere cittadino lamenta una situazione preoccupante, soprattutto nelle ore notturne. Anche recentemente la zona di San Francesco è finita al centro di gravi fatti di cronaca. A partire dalla morte, lo scorso 13 agosto, dell'anziano residente a Vicolo Barilotto a causa dell'incendio della sua abitazione per il quale è stato arrestato un giovane di origini abruzzesi ma da tempo residente a Rieti. Paura anche lo scorso 7 settembre quando una rissa tra migranti creò allarme tra i residenti. Due gli arresti effettuati in quell'occasione dalle forze dell'ordine prontamente intervenute per sedare il conflitto. Uno dei due fermati venne rilasciato il giorno dopo. LE MOSSE DEL COMUNE. Da ieri il Comune ha deciso di destinare alla zona di San Francesco una pattuglia dei Vigili Urbani mentre nei prossimi giorni intende incrementare i punti luce in prossimità della piazza e sull'argine del Velino. L'ESPOSTO. Un gruppo di residenti e commercianti ha scritto un esposto a Prefetto, Sindaco, Questura, Carabinieri e Procuratore della Repubblica, per chiedere una “sorveglianza costante, anche a piedi” da parte delle forze dell'ordine.