Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Codici: "Piano integrato di Campoloniano, dopo otto anni lavori ancora fermi"

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Che fine ha fatto il Piano integrato di Campoloniano? L'ex assessore all'ambiente della giunta Emili, Antonio Boncompagni, ritorna sotto i riflettori ponendo l'attenzione sul progetto del 2008 "condiviso dal Consiglio comunale e dalla Regione Lazio” che prevedeva “la realizzazione di case per le famiglie svantaggiate, edilizia privata, centri sportivi, verde pubblico e parcheggi”. Il piano integrato, ricorda in un comunicato il rappresentante dell'associazione Codici, “era partecipato dai proprietari dell'area, tra cui la Fondazione Varrone, riuniti nel consorzio Ater-Varrone e dal Comune di Rieti”. Un'iniziativa “ambiziosa” la definisce Boncompagni “che avrebbe realizzato opere per un valore complessivo di circa 15 milioni di cui circa 4,5 milioni di finanziamento pubblico”. Boncompagni si dice interessato alla vicenda anche da ex assessore che “nel luglio 2009 condivise con entusiasmo la delibera di giunta con la stipula della convenzione tra Comune e consorzio Ater-Varrone”. A questo punto la prima domanda: “siamo nel 2017, come mai non si è fatto ancora nulla? Va detto che la Regione Lazio nel tempo ha stanziato quasi per intero i 4,5 milioni di euro di finanziamento pubblico previsto” eppure ad oggi “non è dato sapere come e perché il piano integrato di Campoloniano, di indubbia valenza sociale e urbanistica per la Città, stia ancora fermo ai blocchi di partenza”. L'ex assessore della giunta Emili si dice, inoltre, “perplesso dinanzi al fatto che nel 2013 sia pervenuto al Comune di Rieti un progetto per la realizzazione di un centro commerciale proprio in una parte dei terreni destinati al piano integrato. E rimango ancora più perplesso davanti al fatto che l'Ater, di fatto, non è socio del Consorzio”, il che, conclude Boncompagni, “apre la porta ad una serie di interrogativi e considerazioni”. Insomma, per l'ex assessore ed attuale responsabile dell'associazione di consumatori Codici, gli enti coinvolti, a partire dal Comune di Rieti, dovrebbe fare chiarezza e luce sull'intero iter del Piano integrato di Campoloniano e spiegare cosa sia stato fatto dal 2008 ad oggi. Un tema che, con l'approssimarsi della campagna elettorale, probabilmente l'ex assessore comunale e attuale coordinatore di Codici Antonio Boncompagni vorrà riportare di nuovo all'attenzione dell'opinione pubblica.