Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuovo anno scolastico a rischio alle Medie di Villa Reatina

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

L'anno scolastico 2015- 2016 si è appena concluso ma già si prospettano criticità e incertezze per il nuovo anno nel mondo della 'buona scuola'. Lo sanno bene i docenti e tutto il personale della scuola media di Villa Reatina che a settembre si ritroveranno forse con uno nuovo dirigente scolastico e, incognita non da poco, con una sede forse non ancora agibile. Attualmente infatti non si sa ancora dove gli alunni ricominceranno l'anno scolastico. L'attuale sede di Villa Reatina in piazza Risorgimento è diventata troppo piccola per il numero degli alunni che già quest'anno hanno fatto lezione in aule 'poco spaziose'. Mancano infatti aule adeguate ad accogliere un numero maggiore di alunni. Dal prossimo anno, considerando che gli iscritti sono aumentati, sarà impossibile fare lezione se non avverrà il trasferimento a Campoloniano (nella foto). Ma i tempi per la consegna purtroppo sembrano allungarsi e se qualche mese fa sembrava cosa certa il passaggio nella nuova sede, ora le certezze sono svanite e sembra che le istituzioni abbiano allungato i tempi prospettando un lasso di tempo tra settembre e dicembre. La soluzione potrebbe essere quella di fare lezione su turni ossia a scuola anche il pomeriggio per far fronte all'emergenza e per cercare di far vivere ai ragazzi il prossimo anno scolastico in maniera dignitosa. Ma questo vorrebbe dire un rientro alle tre del pomeriggio, o forse prima, per alunni, docenti e personale Ata, come in alcune scuole è stato fatto in passato in caso di inagibilità di alcune aree. Ma i problemi non sono solo questi. A tutto ciò infatti va anche aggiunta l'emergenza palestra: nella nuova sede non ci sarà. Dove portare allora i ragazzi a fare ginnastica, giocare a pallavolo, basket e quant'altro? Nella migliore delle ipotesi però, se la scuola dovesse essere consegnata si prospetta anche il lungo iter del trasloco, che non riguarderà solo il mobilio: banchi, sedie, armadietti e lavagne. A dover essere spostato sarà anche tutto il laboratorio informatico e il materiale cartaceo e di segreteria.