Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ruba bici, minaccia con la pistola i testimoni e scappa: arrestato 30enne

default_image

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

La Squadra Mobile ha sottoposto a fermo giudiziario, il reatino P.M., del 1986, resosi responsabile di rapine e furti sia a Rieti che a Roma.  Nel pomeriggio del 26 aprile, infatti, nel parcheggio di un centro commerciale reatino, un uomo, dopo aver forzato il portellone di una autovettura, ha rubato una bicicletta che era stipata all'interno, assicurandosi la fuga minacciando con una pistola gli altri clienti che avevano notato quanto stava accadendo. Le indagini degli investigatori della Squadra Mobile hanno accertato che, nella stessa serata, un uomo, corrispondente alle stesse descrizioni del rapinatore, aveva rubato una autovettura causando, nella fuga, un incidente stradale, prima di far perdere le sue tracce.  Le testimonianze raccolte hanno indirizzato i sospetti sul reatino P.M., già noto alle Forze dell'Ordine, responsabile in passato di furti e reati in materia di stupefacenti, sospetti che sono divenuti certezza quando i numerosi testimoni hanno riconosciuto il giovane come l'autore sia della rapina che del furto dell'autovettura.  Nella giornata di ieri, infine, gli agenti della Squadra Mobile, hanno individuato l'uomo presso la stazione Cotral reatina, dopo che lo stesso aveva fatto ritorno da Roma.  Il rapinatore è stato immediatamente fermato e condotto presso gli uffici della Questura, sottoposto a perquisizione personale i cui esiti hanno evidenziato che lo stesso, poco prima, a Roma, aveva commesso un furto con strappo nei confronti di una donna che era stata privata, nella circostanza, del proprio portafogli.   L'uomo è stato arrestato e associato presso la locale casa Circondariale, a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, davanti alla quale dovrà rispondere dei reati di rapina e furto aggravato.