Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il parco di via Cipriani intitolato al partigiano Angelo Gunnella

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

In occasione della Festa della Liberazione, il Comune di Rieti ha intitolato il parco pubblico di via Cripriani, nel quartiere di Campoloniano, alla memoria del partigiano reatino Angelo Gunnella (22 febbraio 1916 - 8 settembre 1961). Alla cerimonia, oltre ai familiari di Gunnella, presenti il vice prefetto vicario Paolo Grieco e il consigliere regionale Daniele Mitolo. Gunnella, dopo l'8 settembre 1943, fu tra i primi a “resistere” alle violenze nazifasciste. Creò una delle prime bande partigiane che prese il suo nome e operò nelle colline limitrofe alla città e in altre località della provincia. La banda Gunnella compì numerose azioni nel periodo compreso tra l'8 settembre e il 12 giugno 1944, la prima di queste, e forse la più eclatante, fu l'assalto e il disarmo della casermetta della Milizia stradale sita sulla Salaria per Roma. Dopo il 13 giugno, quando i tedeschi e i seguaci della RSI abbandonarono la città, Gunnella contribuì al mantenimento dell'ordine pubblico fino all'arrivo degli alleati. Nel gennaio del 1945 aderì alla Brigata Maiella del Comandante Troilo dove restò fino al termine della guerra. Morì l'8 settembre 1961, all'età di 45 anni. La cerimonia di intitolazione, a cui parteciperà il sindaco Simone Petrangeli, avrà luogo lunedì 25 aprile alle 17.30 presso il parco di via Cipriani. In mattinata il sindaco Petrangeli ha deposto una corona al Monumento ai Caduti nella frazione di Pie' di Moggio.