Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rubano l'autoradio e fuggono, il proprietario li insegue in auto sulla Tancia

Luigi Spaghetti
  • a
  • a
  • a

Ha notato due persone prima intorno alla sua macchina e poi allontanarsi velocemente, due stranieri per la precisione. Si è quindi immediatamente avvicinato all'auto parcheggiata davanti alla propria abitazione e si è subito accorto che il cruscotto era stato smontato per asportare autoradio e altri oggetti. Collegare il furto con le due persone viste poco prima allontanarsi salendo a bordo di una Bmw grigia è stato un attimo. L'uomo, M. P., infermiere, non ci ha pensato due volte: è salito in macchina e si è messo all'inseguimento della Bmw sfrecciando a 120 chilometri orari lungo via Tancia, dove ha perso però le loro tracce. Nel frattempo ha avvertito il 113 di quanto stava accadendo e più tardi si è recato in Questura per sporgere denuncia. “Tutto questo - racconta l'uomo - per dire che aumenta di giorno in giorno la spavalderia di persone che arrivano in Italia con in mente un'idea ben chiara, sfruttare la propria situazione per fare i propri comodi e pretendere e approfittarsi di chi offre ospitalità, consapevole delle falle del nostro sistema. E' ora di modificare profondamente le regole della gestione dell'accoglienza e dell'intera materia dell'immigrazione, perché la sicurezza dei cittadini e soprattutto degli operatori della sicurezza deve essere messa al primo posto senza se e senza ma. Non è tanto per il danno economico in sé - aggiunge - quanto per il fastidio che qualcuno abbia messo le mani in qualcosa di mia proprietà. Un grazie a tutti gli operatori della polizia di Stato per la tempestività con cui si sono attivati”.